5 Commenti

83enne investita in via
Ruggero Manna mentre
attraversava sulle strisce

Incidente, domenica 24 novembre verso le 19, all’incrocio tra corso Vittorio Emanuele e via Ruggero Manna, a lato dell’edicola. Una donna di 83 anni di Cremona è stata investita mentre stava attraversando sulle strisce pedonali da una donna al volante di una Mercedes A170 che si stava immettendo su via Ruggero Manna provenendo da piazza Cadorna. La donna è stata sbalzata a terra e ha battuto la testa oltre a riportare varie contusioni al tronco e agli arti. E’ stata subito soccorsa da un’ambulanza che si trovava in zona per assistenza alla festa del Torrone e successivamente dall’automedica. E’ stata poi trasporta in ospedale per essere sottoposta ad accertamenti. Sul posto una pattuglia della Stradale e la Polizia Locale che ha rilevato l’incidente.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Shpalman97

    Attraversare sulle strisce sta diventando sempre più pericoloso. Pochi quelli che rallentano, sempre meno quelli che si fermano per far attraversare.

    • Acciaio Rapido

      È vero anche che spesso, cattiva illuminazione e scarsa segnaletica non ti permettono di vedere in tempo utile chi attraversa

      • Shpalman97

        Se l’illuminazione è scarsa, e non mi pare il caso dell’incrocio in questione, un conducente dovrebbe fare maggiore attenzione e, se proprio non ha visibilità, rallentare. In più in questo caso l’automobilista arrivava da una zona 30, per cui non doveva essere a velocità elevata. Quello che manca spesso è la necessaria attenzione.

        Più in generale, inoltre, non è raro vedere automobilisti che accelerano per far capire ai pedoni che vogliono passare loro (a volte anche se 10 metri più avanti c’è una coda che li rallenterà sicuramente – e nella zona di piazza Cadorna capita spesso)

  • erisso

    L’ambulanza non si trovava in zona, è stata chiamata al telefono dal sottoscritto. In zona c’era fortunatamente una pattuglia della Polizia stradale, che ha provveduto a regolare il traffico e mettere in sicurezza il punto dell’incidente.

  • Abiff

    Non so se è la mia immaginazione, ma con la nuova illuminazione a LED si vede meno se piove rispetto a prima. Almeno così mi sembra.

    Inoltre la Mercedes A 170 ha il primo montante davvero largo, che crea un grosso angolo buio davanti lato sinistro, specie per una donna (statura mediamente più bassa di un uomo, dunque sedile più avanzato ed angolo buio maggiorato). Con quell’auto a volte le persone non le vedi proprio.