Cronaca
Commenta3

Festa Torrone ridimensionata: lutto e pioggia frenano la giornata finale

Programmazione ridimensionata per la Festa del Torrone. Tutte sospese, come mostra lo schermo acceso da questa mattina, le manifestazioni in piazza del Comune, in segno di lutto per la morte improvvisa di Giovanni Trentin, percussionista della band itinerante Funkasin, stroncato da un malore ieri pomeriggio in galleria 25 aprile.

 

Gli organizzatori confermano di poter svolgere le manifestazioni di piazza previste per il pomeriggio, tra cui spicca la costruzione gigante in torrone dell’Uomo Vitruviano alle 16,15. Annullato invece, a causa del maltempo, lo spettacolo finale delle 17.15 Arte Celeste, che prevedeva 4 ‘quadri’ aerei con artisti sospesi in aria attraverso cavi sorretti da gru. Il vento di ieri e la pioggia di oggi hanno sconsigliato per ragioni di sicurezza uno spettacolo così complesso: al suo posto verrà invece replicato quello di ieri pomeriggio, ‘Incanto’, che si svolge interamente sotto il palco.

“Il maltempo è un’incognita che a novembre è sempre in agguato”, commenta Sgp Eventi, Stefano Pellicciardi “e che condiziona la partecipazione alla festa di chi proviene autonomamente da fuori. Diverso invece il discorso dei viaggi organizzati che si confermano in crescita: anche nel secondo fine settimana abbiamo avuto un alto afflusso di pullman e il totale dei due week end mostra un ulteriore aumento rispetto allo scorso anno”. Un ‘edizione sfortunata, quella del 2019, ma che secondo l’organizzatore non smentisce la validità del format, finalizzato essenzialmente a promuovere la città presso i visitatori esterni, Tra i pullman che stazionano nel piazzale dello stadio Zini, molte targhe dal Veneto, dal varesotto, dal Piemonte e anche dalla Toscana.

© Riproduzione riservata
Commenti