Ultim'ora
Commenta

Primo appuntamento con
Degustando in Bottega:
'Soddisfatti dell'accoglienza'

Un'immagine dello scorso anno

E’ oggi, sabato 30 novembre, il primo appuntamento di ‘Degustando in bottega’ in una versione che, fanno sapere dall’amministrazione, “molto arricchita di proposte per il turista che vuole conoscere e vivere, attraverso nuove esperienze, le peculiarità cittadine”. Come per la precedente edizione, collabora per la piena riuscita dell’iniziativa il Gruppo Seniores Banca Popolare di Cremona ‘M.d.L. Giorgio Fouqué’ mettendo a disposizione i propri volontari che accompagnano i turisti dall’Infopoint alle diverse botteghe liutarie. Il Servizio Promozione, Informazione e Accoglienza Turistica si è avvalso della loro collaborazione a partire dall’anno in corso: grazie alla disponibilità dei volontari del gruppo sono state aperte alla visita il tempietto di S. Luca e soprattutto la chiesa di S. Omobono in alcune domeniche e recentemente durante la Festa del Torrone.

I partecipanti, in questo primo weekend solo italiani, assistono a parte della lavorazione di uno strumento ad arco accompagnati dalle parole sapienti del maestro liutaio che li introduce ai segreti della sua arte. Nel contempo, oltre a vedere, ascoltano le parole e i suoni, annusano il profumo del legno e delle vernici, toccano i diversi tipi di legno, gli strumenti e gli attrezzi del mestiere. A conclusione della visita, una degustazione di prodotti tipici come torrone, mostarde, formaggi, in un piccolo ristoro allestito dagli attenti studenti di Cr.Forma. E poi è la volta della musica, con l’audizione di un capolavoro della collezione storica nella prestigiosa cornice dell’Auditorium ‘G.Arvedi’ del Museo del Violino. Ma a quest o si aggiunge anche la visita guidata alla città e la visita a Fattorie Cremona a di Persico Dosimo. A queste esperienze – che si possono distribuire nelle giornate di sabato e domenica – si aggiunge, solo la domenica, la visita del Teatro Ponchielli.

“Siamo tutti molto soddisfatti per l’entusiasmo con cui l’iniziativa è stata accolta. Promuovere la città puntando sulla nostra identità, sulle nostre eccellenze, e in mutua collaborazione con le diverse realtà cittadine, è una strategia che sicuramente paga”, commenta l’Assessore al Turismo Barbara Manfredini. L’iniziativa infatti è stata possibile con il sostegno economico delle Associazioni di categoria Confartigianato e CNA e grazie al sostengo di due importanti main sponsor, Steel Color e Fattorie Cremona, e tanti altri sponsor tecnici come il Museo del Violino, il Teatro Ponchielli, Cr.Forma, Target Turismo, Savini Milano 1867 e la rivista musicale Amadeus, media partner.

© Riproduzione riservata
Commenti