23 Commenti

Rotaia rotta sulla Mn-Cr-Mi,
circolazione ferroviaria
sospesa per due ore

I pendolari scendono dal treno fermo a Gazzo

AGGIORNAMENTO – Un guasto agli impianti di circolazione lungo la Mantova-Cremona-Milano, nella mattina di venerdì all’altezza della stazione di Malagnino ha bloccato completamente la circolazione dei treni lungo la linea. Lo stop è scattato intorno alle 6.40, quando i sistemi di allarme di Rfi hanno segnalato un guasto, che riguardava le rotaie. Così il convoglio che avrebbe dovuto transitare da Cremona alle 7.32 è stato fermato alla stazione di Gazzo Pieve San Giacomo. Uno stop tempestivo, che ha probabilmente evitato una nuova tragedia sui binari, come quella che due anni fa si consumò a Pioltello.

I pendolari sono quindi rimasti fermi sul treno in attesa di un pullman che andasse a recuperarli, per portarli fino a Cremona. Anche il treno proveniente da Milano e diretto a Mantova, transitato a Cremona alle 7.35, è stato fermato alla stazione di Cremona. Si è dovuto attendere l’arrivo dei tecnici di RFI che hanno svolto dei controlli sui binari e hanno effettuato un intervento di manutenzione straordinaria, durato circa 2 ore. Quindi, dopo le verifiche necessarie, è stato dato il via libera alla circolazione ferroviaria con velocità ridotta nel tratto interessato. Trenord fa sapere che i viaggiatori diretti a Milano potranno utilizzare i treni della direttrice Cremona-Treviglio, e da qui prendere quelli delle direttrici S5 ed S6 nonchè quelli provenienti da Verona e diretti a Milano Centrale.

L’ennesimo venerdì nero per i pendolari cremonesi, che di nuovo si ritrovano senza la certezza di poter raggiungere la scuola o il luogo di lavoro. Il convoglio fermo a Gazzo è infatti gremito di studenti, diretti in città per la giornata scolastica. “Non se ne può più, ogni giorno ce n’è una diversa” commenta Lorenxo, studente cremonese che viaggiava sul treno delle 7.30, e che è rimasto fermo a Pieve San Giacomo. “Alcuni di noi oggi hanno delle simulazioni di esami di quinta superiore, altri devono affrontare esami di lingua. Come se non bastasse, già quando eravamo a Piadena circolava la notizia di un binario rotto. Ma allora perché ci hanno fatti partire? Se penso che abbiamo rischiato qualcosa di simile a quanto accaduto a Pioltello…”.

I due convogli rimasti fermi hanno accumulato rispettivamente 86 e 77 minuti di ritardo, ma Trenord avvisa che, a causa dell’obbligo di circolazione a velocità ridotta nella zona del guasto, anche i treni successivi potrebbero accumulare ritardi.

Il binario rotto

LaBos

SEGUONO AGGIORNAMENTI

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Claudio Cornacchia

    Non c’è più manutenzione solo riparazione.

  • Diretur

    Per sempre grazie al centrodestra regionale

    • Sbirulino19

      Ecco un altro ignorante, le rotaie sono di competenza RFI quindi il referente è il ministero dei trasporti. No regione e no centrodestra…(per ora)

      • Giuseppe

        Vorrei ricordare a sbirulino che i trasporti sono di competenza regionale e comunque non facciamo questioni di lana caprina. Il servizio è un disastro che speriamo non si trasformi nuovamente in tragedia

      • Shpalman97

        Il centrodestra governa da decenni la regione più importante d’Italia (1/6 degli abitanti, 1/5 del PIL). Se in questi 20 anni di governo con maggioranza schiacciante non è mai riuscita a imporre una corretta manutenzione a RFI evidentemente è disinteressato, o incapace, di fare quello per cui i suoi rappresentanti vengono pagati: la politica.
        E, mi viene da aggiungere, se la sua parentesi si riferisce all’autonomia: basta ricordare il grottesco referendum al riguardo per sperare che rimanga sulla carta (oltre venti milioni di euro buttati via per dei non-tablet utilizzati in un voto elettronico in cui ci sono voluti giorni per avere i risultati)

        • Sbirulino19

          No, è riferito al fatto che per ora a Roma ci sono gli stessi che c’erano all’epoca di Pioltello ma presto si cambierà, quanto al PIL sarebbe bello se rimanesse qui, altro che Trentino…

          • Shpalman97

            Tre governi da allora, con tre maggioranze diverse. Quello che è durato di più era, non numericamente ma nei fatti, guidato dalla lega.

          • Sbirulino19

            Penso che in matematica con i tuoi calcoli non hai mai raggiunto la sufficienza, sempre tu sia andato a scuola…

          • Shpalman97

            Dall’incidente di Pioltello sono passati meno di 23 mesi. Il governo Conte I retto dalla lega è durato 15. La verità anche matematica della mia affermazione è evidente.

          • Sbirulino19

            Quindi chi c’era all’epoca di Pioltello ed oggi responsabile del ministero dei trasporti quindi di RFI. Il PD. Di mezzo c’è stato un grillino. Poi la colpa è della Lega…ma va a ciapà i rat!

          • Andrea

            Quando si tratta di gestione tra imprese e comune di Cremona (a guida PD, che è comunque uno schifo) per te è il sindaco incapace che non fa funzionare le cose, ma quando in tutta la regione il trasporto pubblico è indecente…ma cosa vuoi che c’entri la regione!ma no, ma dai….non c’entra nulla! loro sono li a giocare a biliardino mentre tengono alto l’onore italiano poveretti! ma ti pagano per essere così ciecamente di parte o ti piace accecarti da solo?

          • Sbirulino19

            Se si parla di treni che non funzionano ti do ragione la responsabilità spetta Trenord quindi alla regione Lombardia guidata da centrodestra ( non ho mai detto il contrario) se mi parli di linee , passaggi a livello, stazioni è di competenza RFI quindi se rompe un binario la colpa è di gestisce le linee. Se rompo una ruota perché prendo una buca, do la colpa al meccanico o chi non asfalta per tempo le strade?

          • Andrea

            https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/istituzione/direzioni-generali/direzione-generale-infrastrutture-trasporti-e-mobilita-sostenibile/concessione-contratti-rete-ferroviaria-regionale

            A parte che non ti ho MAI visto una volta criticare il centrodestra, e comunque tu stai sostenendo che la Regione che traina l’economia italiana non ha voce in capitolo sulla gestione delle ferrovie, nonostante sia la responsabile della concessione a Rfi…. probabilmente son così cieco che non vedo la parte razionale del tuo discorso

          • Sbirulino19

            Facciamo così, Venerdì arriva il Ministro alle infrastrutture On.Paola de Micheli (quella che si occupava di conserve di pomodoro) al M.d.V, discuti con lei dell’importanza di regione Lombardia.

          • Andrea

            E’ inutile che dici “quella che si occupava del pomodoro” se poi abbiamo avuto come presidenti di Regione Formigoni (che ha alle spalle carcere e processi), Maroni (che ha più processi di Formigoni) e Fontana, che per non deludere gli altri due si è fatto indagare per abuso d’ufficio (fresco fresco). Questa è la gente che difendi a spada tratta, e nel contempo insulti chi si occupava di pomodori. Tu si che sei geniale.

          • Sbirulino19

            E chi insulta, evidentemente non capisci il nesso tra occuparsi di pomodori e ministero dei trasporti…

          • Andrea

            No, non capisco il nesso tra ciò che dici e il raziocinio. Sei chiaramente polemico solo su base partitica. Non importa cosa uno dica o faccia, tu sei sempre allineato. Mi fan paura quelli che ragionano per conto terzi, soprattutto quando (come te) vogliono insegnare agli altri ad aprire gli occhi…è come andare a prendere lezioni di canto da un sordomuto.

          • Sbirulino19

            Hai detto Terzi, si c’è anche lei, se vuoi puoi farle tutte le domande con tuo raziocinio sui trasporti in regione.

          • Andrea

            Ed ecco che fai finta di nulla. E’ fin troppo facile

          • Angelo Dellamorte

            Bravo professore .

      • Angelo Dellamorte

        Bravo professore..