8 Commenti

'Beccati' dalla telecamera ad
affiggere manifesti in Galleria
Tre del Kavarna condannati

Erano stati beccati in quattro, la sera del 13 settembre del 2017, mentre affiggevano manifesti politici in Galleria XXV Aprile. Con l’accusa di imbrattamento sono stati condannati ad un mese ciascuno, Andrea Tronco, il leader del centro sociale Kavarna, e i due anarchici Nadia Thairi e Raffaele Amerigo Leopardi, tutti difesi dall’avvocato Sergio Pezzucchi. Per loro, il pm onorario Silvia Manfredi aveva chiesto una pena di tre mesi ciascuno. Il quarto del gruppo all’epoca dei fatti era minorenne. Gli imputati erano stati ripresi alle 23,40 di quella sera dall’occhio elettronico del sistema di videosorveglianza cittadino. Ad accorgersi di alcune ‘ombre in movimento’ in Galleria era stato il sovrintendente della polizia locale Sergio Priori, quella sera in servizio alla centrale operativa. “Dalle telecamere ho visto del movimento”, aveva detto Priori in aula, “e siccome le inquadrature cambiano, ho subito preso il controllo e sono tornato sul punto dove avevo visto le ombre. C’erano quattro persone vestite di scuro nella zona verso corso Cavour. Stavano affiggendo manifesti sulle pareti della Galleria. A quel punto ho allertato la centrale operativa della Questura che a sua volta ha inviato un equipaggio”. Dalla centrale operativa dei vigili, Priori aveva visto arrivare la volante e identificare le quattro persone. “Non avevano il volto coperto”, aveva puntualizzato il testimone, che con le telecamere della centrale era riuscito a ‘staccare’ sui volti dei responsabili. In pattuglia quella sera c’era Roberto Lo Sasso, assistente capo della polizia di Stato. “Io e i miei colleghi siamo arrivati di piazza Roma verso i giardini e abbiamo notato quattro persone che avevano oggetti in mano: un pennello, una bottiglia di plastica, della colla, sacchetti del supermercato con dentro altre bottiglie e manifesti”. Alla fine i quattro, che in un primo momento, come riferito dall’agente, “erano restii a farsi identificare”, erano stati controllati e in seguito denunciati. Lo scorso 6 novembre, il leader del Kavarna Andrea Tronco era stato condannato a tre mesi e mille euro di multa per aver imbrattato con  scritte anarchiche diversi edifici della città.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • A. G.

    Ma sto tizio qualche mesetto dentro a ca del ferro a farsi le ossa no?

    • paolo

      ‘sò ragazzi…..

      • maria

        ma va!!!! e quando diventano adulti.?

  • Abiff

    Pare che questo soggetto sia un po’ lento a comprendere…

  • Sbirulino19

    Se ci fosse la legislazione come negli Stati Uniti che se ti beccano per la terza volta commettere un reato, buttano la chiave….che bello sarebbe…

    • Abiff

      La legge “Three Strikes”. Come nel baseball.

      • Sbirulino19

        Esatto, al terzo sei fuori anzi…dentro.

        • Abiff

          Hahaha!!