Ultim'ora
10 Commenti

Molti inquilini morosi,
via il riscaldamento
a tutto il condominio

Dal 7 gennaio i condomini della palazzina di via Vittori 42, diverse decine di famiglie, molti anche con bambini, resteranno senza riscaldamento. L’annuncio, da parte del gestore del teleriscaldamento, Linea Più, è stata data ai residenti tramite un cartello affisso nell’atrio proprio nella giornata di oggi. La motivazione? “Il perdurare della situazione di morosità”, si legge. Una situazione che non riguarda però tutte le famiglie e che invece, ingiustamente, colpisce tutti.

“A gennaio i nosti figli dovranno vivere in case gelide” spiega Carmela, una residente, con tre figli a carico. “Ogni anno paghiamo 1.100 euro di spese condominiali, comprensive di riscaldamento, che come sempre ho sborsato. Quest’anno però hanno chiesto alle famiglie che pagano di spendere 900 euro in più: 400 per coprire gli insoluti di chi non paga e il resto per le spese legali relative alla causa nei loro confronti. Ma noi non abbiamo intenzione di pagare le spese altrui”.

“Pago 500 euro di affitto al mese e in questi è compreso anche il riscaldamento. Ora dovrei restare al freddo perché altri non pagano?” si indigna un’altra residente leggendo il cartello.

Insomma, oltre al danno, la beffa: non solo si chiede a chi già paga di pagare anche per chi non lo fa, ma si toglie anche l’erogazione del riscaldamento a tutti, tra l’altro in uno dei mesi più freddi dell’anno, ossia gennaio. Una situazione insostenibile, tanto che i condomini organizzeranno a breve una riunione per decidere il da farsi.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti