Ultim'ora
Commenta

Ospedale: con
il concerto diffuso,
la musica si fa cura

Oggi pomeriggio all’Ospedale di Cremona, si è svolto il Concerto diffuso, iniziativa dedicata ai pazienti e ai loro familiari, agli operatori sanitari, ai volontari e ai cittadini. Ad esibirsi i giovani musicisti dell’Orchestra Mousikè diretta dai Maestri Gianluigi Bencivenga, Alberto Venturini, Andrea D’Oronzo, Andrea Del Vecchio, Paolo Garilli, Monia Zigliani, Fabio Pellizzari, e Federico Lugarini.

Per l’occasione l’Ospedale si è trasformato in un luogo di incontro vivo e vitale. Il concerto diffuso – organizzato dall’Ufficio Comunicazione dell’ASST di Cremona – è un’iniziativa musicale itinerante pensata per donare qualche istante di leggerezza a chi è ricoverato in ospedale e a chi in ospedale si prende cura della persona.

Partendo dall’atrio principale, la formazione di 70 elementi e il coro di voci bianche, si è divisa via via, in gruppi più piccoli che hanno raggiunto, in modo diffuso e ascensionale, i diversi reparti ospedalieri: Emodialisi, Pediatria, Ortopedia, Neurologia, Neurochirurgia, Pneumologia, Riabilitazione, Chirurgia, Radioterapia, Week Surgery, Cardiologia, Medicina, Oncologia, Ostetricia e Ginecologia, Terapia Intensiva.

Il concerto è stato un’occasione importante per esprimere vicinanza alle persone malate, a chi si rivolge al nostro ospedale per ricevere cure e assistenza e a chi in ospedale si prende cura dell’altro, ogni giorno). E’ un gesto simbolico che ha mostrato attenzione per una comunità che ha cura della persona, in ogni senso e in ogni ruolo. Invitare gli studenti dell’Orchestra Mousikè, giovani e appassionati musicisti, ad esibirsi all’interno di una struttura ospedaliera ha un valore educativo e civile peculiare: è in questo modo che un ospedale e i servizi territoriali si fanno luoghi autentici, identitari, divenendo così parte integrante del tessuto sociale.

L’Orchestra Mousikè è un progetto sostenuto dal Settore Politiche Educative della Famiglia del Comune di Cremona, dalla Fondazione Stauffer, dalla Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “Vida” di Cremona. Nata nel 2006 come laboratorio orchestrale, oggi è una realtà di elevato spessore artistico e musicale che vede coinvolti più di 70 ragazzi, dagli otto ai diciotto anni di età, con un ricambio annuale che la rende dinamica e sempre diversa. E’ un’esperienza formativa e educativa che aiuta i ragazzi a crescere nella propria identità.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti