2 Commenti

Finanziato dalla Regione
il nuovo attracco turistico
sul Po nell'ambito Mab Unesco

Cremona avrà il nuovo attracco per navi da turismo sul fiume Po, mancante da quando la piena di alcuni anni fa ha spazzato via quello adiacente al Parco del Po, tra Mac e lanca Livrini. E’ stato infatti ammesso a finanziamento, attraverso il bando regionale “Lombardia to stay”, il progetto presentato dal Comune di Cremona e inserito lungo il percorso della ciclovia VenTo, denominato “Un Po per tutti”, che prevede la realizzazione di un attracco turistico attrezzato e la riqualificazione dell’area circostante, in zona lungo Po Europa, di fronte alle canottieri. 400mila euro il finanziamento accordato al progetto cremonese, che si inserisce tra le iniziative legate al riconoscimento Mab Unesco (Riserva della Biosfera del Programma Man and the Bioshpere).

“E’ un’ottima notizia – spiega il vicesindaco Andrea Virgilio – Ci fa piacere perchè inizialmente la Regione aveva finanziato progetti di piccoli comuni, e solo successivamente ha inserito il nostro, che è parte integrante di un più ampio programma di interventi sull’asta fluviale rientranti nel riconoscimento della media valle del Po come riserva Mab Unesco” (leggi qui: La media valle del Po ufficialmente riconosciuta Riserva Unesco a Parigi). Altre importanti novità attendono l’asta fluviale cremonese, (tra qualche mese sarà a Cremona anche l’assessore regionale al territorio Pietro Foroni per parlare di valorizzazione) che in base ad un recente trasferimento di competenze, passa dalla gestione Aipo al Comune. Sarà quindi l’ente locale a doversi occupare della manutenzione della sponda fluviale sul proprio territorio: un  impegno, ma anche occasione per una migliore valorizzazione di tutto il tratto prospiciente Lungo Po Europa.

A livello regionale, sono stati distribuiti 3 milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 6 milioni iniziali che, su indicazione dell’assessorato al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, erano stati messi a disposizione per il triennio 2019-2021 a sostegno dello sviluppo e della realizzazione dei migliori progetti di marketing territoriale. “Grazie alle nuove risorse Regione Lombardia riesce a soddisfare le esigenze di tutti i progetti che erano stati considerati finanziabili – sottolinea l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni -. L’ennesima dimostrazione del grande successo di una misura che mira a valorizzare i territori, il loro Genius Loci, e promuoverne le singole specificità. ‘Lombardia to stay’ permetterà a tutti coloro che si sono messi in gioco di dar vita a progettualità innovative, in grado di attrarre turisti, valorizzare gli investimenti produttivi, diventando un volano importante per lo sviluppo economico locale. Un passo in avanti decisivo per rendere la nostra regione sempre più attrattiva in una chiave di marketing territoriale; un impegno, quello di Regione Lombardia, sempre più inteso a sostenere le buone idee”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Ogni tanto una bella notizia

  • ciclo-pe

    Dopo il disastro dell’attracco comunale costato un pacco e spazzato via, chissà perchè, da una piena neanche tanto catastrofica, ecco pronti altri progetti di valorizzazione. Non si capisce perchè non migliorare l’attracco esistente in fondo a via del Porto, dove basterebbe spostare più in basso l’attacco delle passerelle. Questo attracco è inoltre posizionato in una zona certamente più funzionale in quanto facilmente raggiungibile e servita da parcheggi. Forse si preferisce una nuova posizione più centrale rispetto alle canottieri, ma sicuramente meno accessibile, chissà magari per far partire la crociera in occasione delle gare di motocross per godere di musichette motoristiche e poter inalare i notoriamente benefici effluvi.