Ultim'ora
Commenta

Analisi sensoriale: un
corso per formare addetti
nelle aziende agroalimentari

Sono in pieno svolgimento le iscrizioni al corso in analisi sensoriale organizzato dall’Università Cattolica in collaborazione con il Centro studi assaggiatori e dedicato al personale delle aziende agroalimentari del territorio cremonese, con particolare focus sui comparti del dolciario e dei salumi. Da tempo nel settore agrifood cresce l’interesse per le tecniche di analisi sensoriale, proprio perché sono sempre più le aziende consapevoli dell’importanza di questo strumento. L’esame di un esperto sensoriale è infatti strettamente complementare alle analisi che sono in grado di offrire i laboratori di tecnologia alimentare, sia per concepire nuovi prodotti che per testarne e riformularne altri già in produzione, in particolare inserendo strumenti analitici di validazione dei dati sensoriali.

“Il corso è stato realizzato nell’ambito del progetto Cremona Food-Lab e servirà a creare, all’interno delle aziende, figure professionali che potranno essere di supporto in molte funzioni: dal marketing alla ricerca e sviluppo, dal controllo della produzione e dei fornitori alla comparazione con i prodotti concorrenti” spiega la professoressa Giorgia Spigno, docente all’Università Cattolica.

Scegliere di formare addetti interni all’organico può risultare una mossa strategica perché, in questo modo, un’azienda ha la possibilità di disporre direttamente di personale che, in modo puntuale e riservato, può in qualsiasi momento dare responsi analitici sensoriali.  Tra gennaio e febbraio prossimi si terrà così una serie di lezioni tesa a formare giudici di analisi sensoriale con specializzazioni su diverse merceologie al fine di cerare uno strumento di analisi che potrà essere utilizzato in azienda dai panel leader già formati. Il corso inizierà il prossimo 13 gennaio, le iscrizioni dovranno pervenire entro il 9 gennaio 2020, via mail giorgia.spigno@unicatt.it o telefonando allo 0523 599181.

© Riproduzione riservata
Commenti