Ultim'ora
10 Commenti

Preso dopo l'inseguimento:
arrestato spacciatore ospite
della Casa dell'Accoglienza

E’ stato convalidato l’arresto di Ike Osas, nigeriano di 25 anni arrestato con l’accusa di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato fermato nel primo pomeriggio di ieri, giovedì 9 gennaio, nei pressi della Casa dell’Accoglienza, dai carabinieri della compagnia di Cremona, agli ordini del maggiore Rocco Papaleo. Il 25enne era appena uscito dalla struttura e si stava dirigendo verso via del Vecchio Passeggio quando ha notato una pattuglia che stava effettuando dei controlli proprio per la prevenzione di alcuni tipi di reati, tra cui appunto quello dello spaccio, e si è dato alla fuga.

I militari lo hanno inseguito a piedi, riuscendo a bloccarlo poche decine di metri dopo. Nel frattempo il nigeriano si era disfatto del giubbino. All’interno erano custoditi una decina di involucri di cellophane saldati con all’interno 20 grammi di marijuana. Osas, che ha reagito all’arresto, spintonando i carabinieri, era già stato condannato pochi mesi fa dal tribunale di Brescia per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato processato per direttissima e il giudice ha concesso i termine a difesa. L’udienza è stata rinviata al 17 gennaio. Per lui, in attesa del procedimento a suo carico, è stato disposto l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.

lb-sp

© Riproduzione riservata
Commenti