21 Commenti

Ex Scac, su via Sesto incombe
ancora un'altra area
commerciale da 11mila mq

foto Sessa

Il recente ampliamento dell’area commerciale lungo via Sesto, a fianco del CremonaPo, potrebbe non essere l’ultimo e i prossimi due anni saranno cruciali per capire il destino dell’ex Scac, l’enorme area industriale dismessa tra via Sesto e via Milano, estesa su circa 73mila metri quadrati. Scade infatti nel 2022 il piano attuativo presentato dal gruppo abruzzese Toto Costruzioni per la realizzazione di un insediamento commerciale, uffici per il terziario, un albergo e un ristorante, mentre non sono previsti insediamenti residenziali. Per la parte commerciale è prevista un’estensione di circa 11mila metri quadri, per il terziario circa 8.600; sono invece destinati al settore alberghiero 3.800 mq e poco meno di mille metri a un ristorante.

Secondo le planimetrie presentate in commissione urbanistica dall’allora vicesindaco Carlo Malvezzi, erano previsti ampi spazi verdi e parcheggi su una superficie di 8.350 mq oltre a piste ciclabili. Opera di urbanizzazione ritenuta imprescindibile dal Comune, sia allora che oggi, è la realizzazione di un sottopasso alla linea ferroviaria che metta in comunicazione l’area con via Milano, poco distante da Corazzi. Un passaggio fondamentale per l’avvio del cantiere è però la stipula della convenzione urbanistica che regoli i rapporti tra Comune e proprietà, mai stata firmata.

Dal 2012 ad oggi d’altra parte molte cose sono cambiate in via Sesto, ma il Comune nemmeno volendo potrebbe opporsi alla proprietà che ha tutto il diritto di realizzare il nuovo insediamento, che andrebbe ulteriormente ad aumentare il traffico in zona, già sotto pressione dopo l’arrivo di Decathlon e degli altri marchi.

La zona attorno alla tangenziale e alla Paullese sta diventando un punto nevralgico del commercio della grande distribuzione, tra Shopping Village e prospettive sull’ex Armaguerra. Non solo una congestione e un’abbuffata di nuovi punti vendita, di tutti i tipi, ma anche un vero e proprio potenziale intasamento di tutta la zona. I residenti di via Sesto, con la raccolta di oltre 100 firme, hanno già sollevato il problema chiedendo più spazi per i parcheggi e una revisione generale della mobilità della zona. E torna più che mai attuale l’attuazione di quello che, in corrispondenza della grande rotatoria di via Seminario l’ufficio Mobilità del Comune aveva richiesto fin dall’inizio dell’iter della costruzione del centro commerciale Cremona Po, ovvero la realizzazione del sottopasso, di cui esiste già un impalcato, per alleviare il traffico sulla tangenziale.

Fotoservizio Sessa

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Io proporrei di fare un supermercato ! Cremona ne ha un gran bisogno !!!🤔😤😢

  • Sbirulino19

    E’ indispensabile fare un supermercato, con indispensabile presenza del sindaco all’inaugurazione.

  • Roberto Regonelli

    Chi mi ha preceduto, ha avuto la mia stessa idea, creare un bel supermercato. Basta con gli insulsi negozietti del centro, nei quali non si compra a buon mercato. Anzi, proporrei di demolire il centro, per creare un “polmone verde”, per passeggiate, prendere il fresco l’estate o camminare con il proprio cane, in tutta libertà. Non è una buona idea?

  • paul

    Un albergo ce lo vedo proprio bene in zona 🤣

    • Gianluca

      Un albergo a ore, però.

      • Abiff

        Beh, se ci mettono una bella siepe privacy intorno, è del verde che ci aiuta a respirare, no?

  • grossoago figliodi

    Evviva, un altro centro commerciale! Così il centro storico di Cremona servirà solo per far ca..re i cani.

    • Italiana

      Ma se poi sono tutti in fila per andarci in questi posti? E a portarci i bambini? Nessuna attività apre se sa di non avere clienti

      • Sbirulino19

        Disse “l’imprenditrice”…

      • Gianluca

        Tutti sono in fila per andare a vedere, comprare è un’altra cosa. Le attività aprono sperando di avere clienti, altrimenti se sono pochi o niente del tutto l’attività chiude. Bello poi portare i bimbi al C.C. Prima li chiudiamo 5/6 ore a scuola, poi qualche ora a casa e poi li facciamo svagare in uno scatolone di cemento. Praticamente la luce del sole non sanno che cosa sia.

        • Abiff

          Che tristezza.

      • Gemelli

        Falso, spera di avere clienti. Mi sembra che ci sia un bel ricambio di negozi anche nei cc,

  • Mirko

    MA BASTAAAAA, AVETE ROTTO I COGLI…. ONI CON QUESTI CENTRI COMMERCIALI E STO CEMENTO.
    METTETE ALBERI CHE FANNO OSSIGENO, CI STATE AMMAZZANDO

  • michele de crecchio

    I tossici contenuti del piano di governo del territorio a suo tempo confezionato dalla giunta di destra stanno progressivamente venendo a galla. A mio personale parere l’attuale giunta, che dovrebbe essere di sinistra e, come tale, meno sensibile alle pulsioni speculative, si è però in parte resa corresponsabile degli attuali disagi urbanistici nel momento in cui, pur avvertita da più parti, ha voluto solo in misura modesta correggere le proposte urbanistiche vigenti. Tale timidezza amministrativa era in parte motivata da una perversa disposizione urbanistica regionale che sembrava vietare le varianti in diminuzione. Più coraggioso si dimostrò il comune di Brescia che, nelle medesime condizioni, decise di correggere il piano vigente e, a fronte del ricorso di alcuni privati, ottenne dalla Corte Costituzionale la dichiarazione di illegittimità della assurda disposizione regionale

  • Acciaio Rapido

    io farei un bel cimitero, cosi dopo una vita trascorsa nel centro commerciale, quando arriverà il momento sarete già pronti, cimitero a KMzero, dal centro commerciale al campo santo

  • Gemelli

    Sono anni che sento il riutilizzo dell ‘ex Scac salvo poi costruire da zero il nuovo pezzo di c.c.. Pensarci prima?

    • Abiff

      C’era un problema di un bel po’ di amianto da smaltire prima, non so se è già stato fatto.

      • Gemelli

        Non so se serva della bonifica ma il cartellone di un futuro utilizzo dopo due anni è stato tolto in seguito hanno costruito il nuovo cc.

  • Chicca

    Far sorgere un parco per BAMBINI ! Cremona non offre niente per i bimbi , ma anche una struttura dove i bimbi possano giocare in inverno ! Il tutto gestito in modo serio !!!

    • Abiff

      Ma cosa dice… c’è l’accogliente Area Giovani all’angolo via Ugolani Dati e via Palestro, sempre frequentatissima!

      • Chicca

        Non sapevo !🤔🤣

        Il Gio 16 Gen 2020, 14:30 Disqus ha scritto: