Cronaca
Commenta3

Vendita truffaldina di barboncini on line: l'imbroglio passava da Cremona

False vendite di cuccioli di barboncino: la truffa corre online. Una mamma di Imperia che desiderava fare questo regalo al figlio avrebbe dovuto incontrare a Cremona il corriere incaricato della consegna. Invece all’appuntamento non c’era nessuno e la donna si è rivolta con una denuncia alla Polizia Postale. La notizia è stata data dall’edizione ligure della Stampa, secondo cui la donna sarebbe entrata in contatto con i presunti rivenditori di “barbonicini toy”, a quanto pare molto di moda, attraverso messaggi pubblicitari su portali di annunci gratuiti. Per farsi chiamare i truffatori si servono di numeri di cellulare che iniziano con 350 e 351, difficilmente rintracciabili. La donna aveva inviato un anticipo di 150 euro, a fronte di offerte di cuccioli a prezzi molto vantaggiosi rispetto alla media del mercato.

© Riproduzione riservata
Commenti