5 Commenti

Cremona Solidale, rincaro
rette e futuro: se ne parla
in commissione welfare

Qual è il futuro dell’Azienda Speciale Comunale ‘Cremona Solidale’? Basterà procedere alla ratifica dell’aumento di 2,2 euro al giorno per degente a garantire il domani della struttura? Perché si insiste col mantenerla come Azienda Speciale quando il futuro delle case di riposo è, in tutta la provincia, quello della trasformazione in Fondazioni? Perchè su 30 strutture in provincia ben 29 sono Fondazioni e la sola mosca bianca è quella di Cremona? Ragioni vere o soltanto ragioni politiche?

Ovviamente il passaggio a Fondazione avrebbe anche per ‘Cremona Solidale’ alcuni effetti positivi come il dover pagare minori tasse e l’applicazione di un contratto per i dipendenti meno oneroso. Ma, fatti salvi i diritti acquisiti dai dipendenti, davvero è impossibile il passaggio? E ancora, i problemi di bilancio a cui anche a Natale (con l’abolizione della consuetudine del pacco dono ai dipendenti – LEGGI QUI) ha fatto riferimento il direttore con una propria comunicazione affissa in bacheca.

E poi la questione dei 15 ettari da destinare a fotovoltaico nei campi tra la tangenziale e la struttura di ‘Cremona Solidale’. Domani, lunedì 20, il bilancio e le prospettive di Cremona Solidale saranno al centro della Commissione Consiliare dedicata alle ‘Politiche alla Persona’ alla presenza del Presidente e del direttore dell’Azienda con votazione finale da parte dei consiglieri.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Paolo Fedele

    Non ho capito il discorso dei dipendenti…. Sono anni che si cerca di diminuire lo stipendio con sotterfugi o altro, io credo che in queste strutture ci debbano essere persone qualificate e giustamente retribuite perché fanno un lavoro molto delicato che non può farlo chiunque.

  • Eugenio Rotelli

    Meno male che non li ho votati!

    • Mirko

      Neppure io, ma i disastri continuano a farli

  • Lapo Pasquetti

    Una cosa l’articolo non dice, e chissà perche? La retta nelle altre 29 strutture, seppure fondazioni, é sempre stata più alta rispetto a Cremona Solidale, con contratti per i dipendenti meno tutelanti. Con questo aumento, la retta di Cremona Solidale si allinea a quella delle altre strutture, con servizi di ottimo livello. C’è anche da dire che da 10 anni la Regione tiene bloccato il rimborso della quota sanitaria, nonostante i rinnovi contrattuali dei dipendenti intervenuti a livello nazionale. Riuscire a mantenere l’azienda un soggetto di diritto pubblico del Comune credo sia importante per cremona, per i lavoratori e per gli utenti. Aumenti ben più consistenti li fece il centrodestra, ma non ricordo tutta sta buriana.

  • giorgino carnevali

    PEGGIO DI UNA MAZZATA SOLENNE
    Aumento rette: 2,2 euro giorno…pari a quasi 70,00 euro mese…tradotti ammontano a più di 800,00 euro anno. Una salasso per i parenti dei degenti. Staremo vedere. La retta giornaliera di Cremona Solidale rispetto alle altre 29 strutture? In linea se non talvolta superiore, verificare ed informarsi per credere. Quanto al resto….una esilarante battaglia tutta politica. Ci si confronti e se ne parli con cognizione di causa.