4 Commenti

Sversamento nell'Oglio,
individuati i primi autori:
sono due agricoltori

Due agricoltori residenti a Borgo San Giacomo (Brescia) sono stati identificati tra i responsabili dell’ingente sversamento nel fiume Oglio che ha interessato anche il comune cremonese di Robecco d’Oglio e, seppure in maniera minore, il Canale Vacchelli, in particolare in località Villanova Alghisi. Sabato 18 gennaio il fiume ha assunto colorazioni strane e presentava della schiuma, almeno nel tratto tra i comuni bresciani di Borgo San Giacomo, Pontevico e Quinzano e, appunto, Robecco d’Oglio e Villanova Alghisi. Alle indagini stanno partecipando le Polizie Locali dei vari paesi, oltre all’Arpa. Finora sono stati individuati diversi punti di sversamento e, come detto, identificati le due persone di Borgo San Giacomo. I due agricoltori, in ogni caso, non sembrano essere stati gli unici autori, per cui le indagini proseguono per individuare tutti i responsabili.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Italiana

    Non l’avrei MAI detto

  • A. G.

    Una bella multa salata, e sequestro dei campi.

  • Chicca

    Ma complimenti !! Una multa super salata !!!! Vergognatevi !!!

  • Roberto Regonelli

    Avendo lavorato per qualche decennio nell’ambito agrario/zootecnico, non ci deve stupire di quanto riportato dal giornale, in quanto, ogni giorno, avvengono questi fatti, ma nessuno se ne rende conto. Senza criminalizzare tutto il sistema, ci sono tanti imprenditori agricoli che sversano nei fossi e nelle rogge ogni cosa. Oltre che bruciare materiale plastico, specialmente la notte o spargere liquami, sempre la notte, perché terminato il periodo consentito dalla legge, per svolgere queste operazioni. Anni fa ho assistito anche allo scarico di fanghi industriali nei campi.E il senso di responsabilità dov’è? E’ buona cosa segnalare, ma è necessario un monitoraggio del territorio che serve, ma come al solito, le risorse sono poche!