Ultim'ora
Commenta

Coronavirus, a Cremona
nessun caso confermato
Intervista a infettivologo Pan

Corona Virus, parla l'infettivologo

#CORONAVIRUS, è il caso di preoccuparsi?Parla l'infettivologoLa parola ad Angelo Pan, direttore dell'U.O. Malattie Infettive dell' ASST di Cremona - Azienda Socio - Sanitaria Territoriale.......Intervista di Giovanni Rossi, riprese di Francesco Sessa Ventura Montecamozzo

Pubblicato da Cremona1 su Venerdì 31 gennaio 2020

I primi due casi sospetti di coronavirus, per fortuna risultati poi negativi, sono comparsi in questi giorni anche all’ospedale di Cremona. Una trentina in tutta la Lombardia, senza che nessuno sia stato poi conclamato. La cosa certa è che il livello di attenzione è altissimo, tanto che proprio in queste ore si stanno susseguendo le riunioni in Asst per stabilire il protocollo d’azione per intervenire nei casi sospetti.

La task force per riconoscere e affrontare eventuali casi di Coronavirus in Lombardia è al completo, con tre laboratori dove trasmettere i campioni da analizzare e 17 reparti di malattie infettive di riferimento. A Cremona il riferimento è il dottor Angelo Pan, direttore dell’unità operativa di Malattie Infettive. I medici, per i pazienti che rientrano nella definizione di ‘caso sospetto’ , devono segnalare il caso all’Ats di competenza e attraverso procedure informatiche specifiche, gestendo il paziente in stretto raccordo con i referenti delle ‘malattie infettive.

L’INTERVISTA AL DOTTOR ANGELO PAN di Giovanni Rossi.

© Riproduzione riservata
Commenti