Un commento

I cinque anni di ProCremona
festeggiati con i campioni
della cremonesità nel mondo

La serata all'MdV sarà riproposta questa sera alle 21 su Cremona1 e in streaming su Cremonaoggi sempre alle 21.

Giovanni Arvedi, Alessia Zucchi, Gianluca Vialli, Riccardo Sabatini, Carlo Cottarelli. Cinque ambasciatori di Cremona nel mondo. Cinque storie, cinque vite, cinque carriere, cinque premi per festeggiare i primi cinque anni di “Pro Cremona”, una scommessa partita solo da un lustro da un gruppo di ragazzi capitanati da Filippo Mondini ma che si è conquistata uno spazio per dare a Cremona un city brand che la faccia sempre più conoscere ed apprezzare sia ai cittadini che ai turisti raccontando con i moderni mezzi messi a disposizione dalla tecnologia, la sua storia, le sue bellezze, la sua tradizione, la sua cultura, la sua economia.

Questo è stato il tema della bella serata all’Auditorium Giovanni Arvedi che Pro Cremona ha voluto organizzare per premiare personalità ed aziende cremonesi che si sono distinte nel proprio campo a livello nazionale ed internazionale, diventando veri e propri ambasciatori della nostra città. Presentata da Nicoletta Tosato di Cremona1 e Andrea Marchesi di Radio Deejay, la serata ha avuto come tema centrale il legame tra la origini cremonesi e il successo professionale dei premiati. A fare gli onori di casa il sindaco Gianluca Galimberti che ha ricordato l’orgoglio delle nostre origini e la proiezione verso il futuro. E’ stata poi la volta dei premiati: Giovanni Arvedi (assente per precedenti impegni) per i successi tecnologici mondiali delle sue aziende e per il sostegno alla città attraverso la Fondazione Arvedi-Buschini; Riccardo Sabatini ormai scienziato di fama mondiale, il primo che ha trasferito su carta il genoma; Alessia Zucchi che ha portato l’azienda di famiglia produttrice di olii alimentari ai vertici europei nel segno della sostenibilità; poi Gianluca Vialli campione di calcio e di umanità e Carlo Cottarelli, economista affermato e per 25 anni nel board del Fondo Monetario Internazionale. Una targa e quindi l’impronta nel cemento di autografo e mani dei premiati per creare una “Walk of Fame” di Cremona. Con un breve stacco musicale eseguito da Lena Yokoyama (l’Ave Maria di Gounod e due parti delle 4 stagioni di Vivaldi) sono poi seguite le interviste ai premiati.

L’intera serata sarà riproposta questa sera alle 21 su Cremona1 e in streaming su Cremonaoggi sempre alle 21.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sbirulino19

    Non c’è bisogno di questi eventi per far conoscere Cremona, basta un volantino…