2 Commenti

Tomba alla cappuccina
accanto al Torrazzo, spunta
scheletro quasi integro VIDEO

Foto e immagini di Francesco Sessa

Ore 9,30. Si apre la tomba alla cappuccina posta in largo Boccaccino, quasi di fronte al Torrazzo. L’archeologo Gianluca Mete della Soprintendenza rimuove la copertura a tetto spiovente della tomba ancora intatta. Il nostro operatore Francesco Sessa documenta straordinariamente l’evento. Spostati i mattoni romani riusati come copertura ecco affiorare le ossa degli antichi cremonesi. Prima sorpresa: la tomba è stata usata più volte. All’interno ossa appartenute a persone diverse, una situazione riscontrata diverse volte negli scavi archeologici in città. Con pennello e spatola si è poi proceduto alla pulizia per la ricerca di qualche elemento dell’eventuale corredo funebre e nel corso delle successive fasi è stato rinvenuto anche uno scheletro relativamente integro (vedi ultima foto in basso).

La struttura della tomba farebbe pensare a una sepoltura del V-VI secolo, usata più volte. In passato numerose tombe simili erano state ritrovate durante gli scavi in largo Boccaccino e dentro il cortile del Torrazzo o nella torre stessa (gli scavi di Farries dal 1978 al 1980). Logico quindi pensare che tutto il terreno in zona fosse occupato da un grande cimitero che circondava la chiesa più antica di Santa Maria che insieme alla concattedrale di Santo Stefano occupavano lo spazio poi preso dal nuovo Duomo nel 1107.

Notizie di un cimitero posto in prossimità delle absidi della primitiva basilica si hanno già nel 1151 mentre, durante la posa delle fondamenta della torre vennero tagliate tutte quelle tombe che si trovavano sulla linea prefissata della trincea. Logico quindi pensare a un grande luogo di sepoltura forse in vicinanza della “rupere”, il muro di difesa (di cui è già stata trovata traccia) della rocca del vescovo. Intanto il cantiere per allacciare la Cattedrale al teleriscaldamento prosegue sotto lo sguardo attento della Soprintendenza guidata dal professor Barucca.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    Cremona bellissima e piena di storia sotto….rovinata e svuotata sopra

    • Roberto Regonelli

      Concordo con lei, probabilmente sarà fatta pubblicità dei tesori della città, sopra i maestosi pannelli posizionati in via del Sale!