Commenta

Coronavirus, la squadra del
38enne contagiato sabato
ha giocato nel Cremasco

Ricadute anche sul territorio cremonese e cremasco per il caso di Coronavirus accertato a Codogno (QUI GLI AGGIORNAMENTI). Nel pomeriggio di sabato 15 febbraio, infatti, la squadra di calcio a 11 in cui militava il 38enne di Codogno ricoverato in terapia intensiva per il Coronavirus, la  la Picchio di Somaglia, aveva giocato in trasferta contro una squadra cremasca, la Amatori Sabbioni. Una partita, arbitrata da un uomo di Offanengo, che si è conclusa con un pareggio. In quel momento, però, ancora tutti i giocatori erano ignari di quello che sarebbe accaduto poco dopo. Il match in programma domani, in casa del Picchio Somaglia (la squadra del 38enne), contro il Cremosano è stato sospeso.

I giocatori cremaschi, circa una ventina, sono stati invitati dall’Asst di Crema a non muoversi da casa fino al 29 febbraio. Saranno sottoposti a controlli nelle loro abitazioni. Il 38enne di Codogno contagiato dal Coronavirus è conosciutissimo nel Cremonese, soprattutto nel mondo del calcio dilettantistico, avendo militato in passato in molte squadre di calcio del territorio, dal Pizzighettone allo Sporting Sanbassano.

ab-lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti