29 Commenti

Coronavirus, il Cremonese
in zona gialla: ecco
le limitazioni previste

Locali chiusi dalle 18 alle 6 della mattina successiva, sospensione di manifestazioni ed eventi di ogni tipo, chiuse le scuole di ogni ordine e grado (con stop alle gite scolastiche), ma anche la chiusura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura: questa una parte dei provvedimenti contenuti in un Decreto della Regione Lombardia, che verrà firmato nelle prossime ore e che riguarda la cosiddetta “zona gialla”, in cui rientra il territorio cremonese.

A questo proposito,  “il sindaco Galimberti ha fatto notare che ci sono bar inseriti in ristoranti, e quindi qualche aggiustamento nell’ordinanza dovrà essere fatto” spiega il prefetto Vito Danilo Gagliardi, che ha incontrato la stampa per aggiornare la cittadinanza sulla videoconferenza in corso tra i vertici regionali, con il presidente Fontana e l’assessore Gallera, le prefetture, i sindaci e le istituzioni sanitarie, per definire i provvedimenti e le misure che dovranno essere prese nel territorio.

Sempre nella zona gialla persiste l’obbligo, da parte di chi è arrivato in Italia da zone a rischio epidemiologico, di comunicarlo al Dipartimento di prevenzione dell’Ats. Sono inoltre sospese le procedure concorsuali, mentre per quanto riguarda gli uffici pubblici e la quarantena degli individui che hanno avuto contatti con i casi confermati di malattia, verranno date nuove istruzioni.

Per quanto riguarda le attività commerciali, ha spiegato Gallera durante la conferenza stampa in Regione, “si dispone che bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico dovranno essere chiusi dalle ore 18 alle ore 6. Si tratta di misure per evitare assembramenti in tali locali”. Invece per gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati è disposta la chiusura nelle giornate di sabato e domenica, con eccezione dei punti di vendita di generi alimentari.

Si tratta di disposizioni che naturalmente sono in divenire e che, come ha spiegato il prefetto, potrebbero subire modifiche e aggiustamenti durante la riunione regionale in corso. Per il momento in fascia rossa, dove i Comuni verranno letteralmente blindati, sembrano permanere solo i comuni del lodigiano interessati al contagio. Qui vi sono delle restrizioni ulteriori oltre a quelle già stabilite in zona gialla. Ad esempio i locali dovrebbero rimanere chiusi tutto il giorno e permane il divieto di allontanamento dal Comune o dall’area interessata da parte di chiunque, così come l’accesso.

Verranno chiuse tutte le attività commerciali, ad esclusione di quelle di pubblica utilità e dei servizi pubblici essenziali. L’accesso ai servizi pubblici essenziali e agli esercizi commerciali per l’acquisto di beni di prima necessità deve essere condizionato all’utilizzo di dispositivi di protezione individuale. E’ prevista la  limitazione all’accesso o sospensione dei servizi del trasporto di merci e di persone di ogni tipo. Sono sospese le attività lavorative per le imprese, ad esclusione di quelle che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità e anche lo svolgimento delle attività lavorative per i lavoratori residenti nell’area interessata.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Teo

    “. Sono sospese le attività lavorative per le imprese, ad esclusione di quelle che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità e anche lo svolgimento delle attività lavorative per i lavoratori residenti nell’area interessata.” attualmente non risulta alcuna ordinanza in tal senso, chi ha scritto questo articolo potrebbe essere più
    preciso per favore?

    • Shpalman97

      È solo per i comuni del basso lodigiano

      • Jeppetto

        Esatto: zona rossa.

  • Acciaio Rapido

    Sembra di stare in Svizzera, forse siamo sulla buona strada e sarebbero orari aperture/chiusure da mantenere sempre. Farei solo una modifica, chi proviene da zone potenzialmente infette, non deve entrare prima di una adeguata quarantena e i controlli del caso, ma doveva essere già così da quando si è scoperto di questa bella infezione

    • Jeppetto

      Siamo partiti in ritardo, come al solito! Speta n’atim che rivi!

  • Zapp Brannigan

    E allora il PD? Credo siamo tutti sovranamente d’accordo che le scelte fatte siano tutte sbagliate e controproducenti. Credo siamo tutti d’accordo che se un vero Capitano come Matteo Salvini ed il preparatissimo staff politico ed economico della Lega fossero al Potere Assoluto Nazionale la crisi sarebbe sotto controllo e presto risolta con il buon senso. Chiudere, dividere, separare, impedire agli immigrati di spadroneggiare, basta euro, lasciar perdere la UE che ci succhia i soldi e invece ci abbandona a noi stessi quando siamo in difficoltà, chiedere aiuto alla potente Russia dello Zar Putin che ha scienziati all’avanguardia ed uno Stato che funziona alla perfezione. È un caso che in Russia non ci siano contagi e focolai?

    • Sbirulino19

      L’Italia è l’unico paese al mondo in cui ci sono soggetti che danno la colpa alle opposizioni per la cialtroneria del governo.

      • maumamaro

        Dobbiamo fidarci del Ministero della Salute, che ha speso soldi pubblici per uno spot in cui si dice, testuali parole “IL CONTAGIO NON E’ AFFATTO FACILE” ?

        • Jeppetto

          Quando parla il Ministero della salute meglio toccare ferro!

    • Jeppetto

      Questo è vero!

  • Abiff

    “In Italia i virus influenzali [NORMALI] causano direttamente all’incirca 300-400 morti ogni anno, con circa 200 morti per polmonite virale primaria”, ha spiegato a Pagella Politica Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore all’Università degli Studi di Milano. “A seconda delle stime dei diversi studi, vanno poi aggiunti tra le 4 mila e le 10 mila morti “indirette”, dovute a complicanze polmonari o cardiovascolari, legate all’influenza”.

    Allora con meno di tremila decessi nel mondo causati direttamente/indirettamente dal coronavirus, ma perché diavolo tanto panico?

    • Méli Constance Quesnet

      La differenza è che il coVid19 manda in terapia intensiva anche atleti sanissimi.L’influenza che dici te,purtroppo,uccide anziani e persone già malate gravi.

      • Abiff

        Ma i tre decessi finora avvenuti in Italia hanno riguardato persone anziane con patologie pre-esistenti anche gravi.

        • Sbirulino19

          Credo che le complicanze che interessano statisticamente gli infettati dal virus siano simili a quelle della Spagnola di 100 anni fa, in cui si è notato una percentuale di decessi più alta sia tra i neonati e gli anziani (come di solito nelle pandemie) ma anche tra i soggetti molto sani che all’epoca erano le persone tra i 20/40 anni.Il motivo potrebbe essere nelle differenti reazioni del sistema immunitario.

          • Zapp Brannigan

            no le complicanze sono completamente diverse: la spagnola ha colpito duramente i bambini mentre il coronavirus ignora con sintomi severi i minori di 9 anni

          • Sbirulino19

            Beh allora non hai nulla da temere.

          • Jeppetto

            Ah ah ah…!

      • Zapp Brannigan

        È tutto da dimostrare che un atleta che si è sciroppato 2 mezze maratone, partite di calcio e calcetto ecc abbia un sistema immunitario ed un organismo molto in forze per rispondere all’infezione.

      • MrCairo

        Veramente il nuovo covid nel’80% circa dei casi si manifesta come una pesante polmonite con febbre ma senza danni a lungo termine, circa il 20% va in terapia intensiva e pochissimi contagiati muoiono (le probabilità si alzano con la tarda età e le patologie polmonari preesistenti). Ci sono i dati scientifici accurati online, sono ovviamente in aggiornamento ma ci sono, informati.

    • maumamaro

      Ma ci sei o ci fai? L’influenza causa vittime, ma i contagiati sono MILIONI. E soprattutto per l’influenza esiste un VACCINO.

      • Abiff

        I contagiati da coronavirus a data di ieri (dati ISS) sono 78.833 in tutto il mondo. Rispetto alla popolazione mondiale, la percentuale è pari a 1,02 alla -5.

        Ragione per preoccuparsi di più di malattie che contagiono milioni, e numericamente più vittime, appunto.

        • maumamaro

          Ragionamento senza senso. Noi siamo VICINI al focolaio. Il nostro rischio è alto E NON FA MEDIA CON IL RESTO DEL MONDO.

          • Abiff

            Piano con le maiuscole.

            In Italia (cioè anche a casa tua) l’influenza stagionale interessa circa il 9% della popolazione con tra i 4mila ed i 10mila decessi per cause dirette ed indirette ogni anno. (Dati Ministero Sanità/ISS).

          • maumamaro

            Nel mondo i serpenti causano 50mila morti all’anno. Ci dobbiamo preoccupare? No in generale. Tantissimo se abbiamo un serpente velenoso IN CASA.

          • Jeppetto

            Bellissimo esempio! Molto realistico…

          • Andrea

            Questo panico fa solo male alla gente e all’economia

          • Jeppetto

            Non usare le maiuscole, equivale a urlare, e qui non ce n’è bisogno… 🙂

        • Zapp Brannigan

          In soli due mesi con misure di contenimento draconiane. Con questo non voglio certamente avallare il panico ma non si può neppure minimizzare come se fosse una semplice influenza perché non di questo si tratta

          • Abiff

            Personalmente non credo nell’efficacia delle misure draconiane. E’ un po’ come chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi, se dobbiamo credere nel contagio anche da parte di chi sta solo incubandola malattia, magari per tre settimane.

            Detto questo, non voglio minimizzare ma da qui al panico ce ne vuole.