Un commento

Tra rinvii di udienze e uso
della tecnologia, il tribunale si
organizza per far fronte al virus

Mascherine, guanti e dispenser di disinfettanti per giudici, personale e cancellieri, alcuni rinvii delle udienze, e disposizioni affinchè ciò che è possibile si faccia online, evitando ogni genere di contatto. Anche palazzo di giustizia di Cremona si adegua all’emergenza Coronavirus con un’ordinanza a firma del presidente del tribunale Anna di Martino che per il momento, in attesa di sviluppi, prevede il rinvio, su decisione dei singoli giudici, delle udienze interessate da parti, testimoni e avvocati provenienti dalle zone focolaio del contagio. Anche tutte le altre udienze, almeno fino al 7 marzo, potrebbero subire dei rinvii, sempre a discrezione dei magistrati, salvo non siano presenti tutte le parti o non ci siano persone offese. Il presidente della sezione penale e il coordinatore della sezione civile trasmetteranno il piano delle udienze suscettibili di rinvio. Le cancellerie limiteranno i contatti con il pubblico alle sole urgenze, favorendo la trasmissione online delle istanze. Le udienze di convalida degli arresti di competenza dell’ufficio gip, così come gli interrogatori di garanzia da tenersi in carcere, si svolgeranno in teleconferenza via Skype. Tutti gli avvocati sono invitati a richiedere nella cancelleria gip copie solo online fino a nuove disposizioni. Per quanto riguarda invece le udienze tenute dal presidente su separazioni e divorzi, in programma per il 27 febbraio e 5 marzo 2020, talune fissate anche a seguito di prospettate urgenze, saranno regolarmente tenute dal presidente, ad eccezione di quelle in cui ricorrano parti e/o legali residenti nei Comuni della zona rossa (allo stato: Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano).

Nessuna particolare direttiva, invece, da parte della procura, i cui uffici sono regolarmente aperti.

Disposta infine la chiusura al pubblico degli uffici dell’Ordine degli avvocati (sia di via dei Tribunali che di Corso Vittorio Emanuele II) sino a lunedì 2 marzo, fermo restando che gli uffici saranno raggiungibili telefonicamente e telematicamente.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Great content! Super high-quality! Keep it up! 🙂