7 Commenti

Medici di base, la protesta:
'Ats non ci passa
mascherine e guanti'

Medici di base senza mascherine, senza guanti e senza disinfettante, costretti ad acquistare di tasca propria i presìdi sanitari per proteggersi dal rischio di contagio del coronavirus covid-19. A denunciare la situazione la dottoressa Antonella Guarneri, durante un collegamento telefonico con la trasmissione La Piazza, condotta da Giovanni Palisto, andata in onda su Cremona1 Tv lunedì sera in edizione straordinaria. “Noi medici di base siamo in trincea” ha detto la dottoressa. “Spesso non ci vengono forniti dalle Asl i presidi necessari per lavorare in sicurezza. E’ una cosa vergognosa”.

In qualità di presidente di una medicina di gruppo, la dottoressa ha cercato di informarsi su come gestire la situazione: “Ho mandato mail e ho preso parte a vari incontri, anche nel week end, ma non ho mai ricevuto risposte” ha sottolineato. “Sabato pomeriggio ho acquistato per me e per i miei infermieri camici, cuffietta e le mascherine”. Così come hanno fatto un po’ tutti i medici, pagando le protezioni di tasca propria, in modo da poter continuare a svolgere il proprio lavoro. ” Abbiamo già cinque colleghi positivi, uno ricoverato e quattro in quarantena” ha detto ancora la dottoressa Guarneri. “Noi siamo sempre esposti, soprattutto i medici di base, che sono quelli che vedono per primi i pazienti”.  Le ha dato ragione Giuseppe Carnevali, consigliere dell’Ordine dei medici, ospite in trasmissione: “E’ criminale non avere dato le mascherine ai sanitari” ha detto. “Senza contare che a volte mancano anche ai medici delle strutture”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    I costi relativi ai presidi sanitari, guanti mascherine e disinfettante, non credo siano esorbitanti. Si possono acquistare, conservare lo scontrino d’acquisto e poi farsi rimborsare. Quel ” costretti ad acquistare di tasca propria ” suona molto male nell’attuale contesto.

  • fulvio rozzi

    secondo me le mascherine le possono comperare senza problemi ……… anche gli altri presidi sanitari ……
    è possibile che l’ASL pubblichi gli stipendi dei medici di base e dei medici ospedalieri ?
    forse potremmo avere sorprese ………..

  • Zanen

    Il problema è che chi ne ha davvero bisogno non le ha e non le trova più da nessuna parte. Si consideri anche che hanno un’efficacia solo di alcune ore.

  • Antonio Losio

    Come medico di famiglia grazie all’esoso stipendio che percepisco e che non viene modificato da almeno 10 anni non avrei comunque alcun problema ad acquistarmi il tutto!
    Lavoro comunque in una struttura che avrebbe dovuto prepararsi da mesi da mesi a quanto sta accadendo!
    All’ultimo secondo nulla di quanto dovrebbe essere dato ai professionisti convenzionati con essa viene dato!
    Eppure se ci fosse lo pagheremmo volentieri, Ma non c’è!
    Effettivamente sarebbe anche bastato essere allertati per tempo, avremmo comunque provveduto ad organizzarci.
    Il marcio non parte dalla ATS Cremona o dalla Regione Lombardia. Il problema è tutto nel nostro govero di incapaci che non ha saputo prevedere per il meglio!

    Buona Notte
    Antonio Dr. Losio

    • Gemelli

      Non fa una grinza concordo pienamente.

  • Sbirulino19

    L’Italia è sicura e preparata diceva il Giuseppi…

  • Donatella Giannunzio

    È veramente sconvolgente che il mio medico di base per due giorni consecutivi si barrichi nello studio fingendo di visitare solo su appuntamento ma in realtà non rispondendo al campanello e lasciando i pazienti fuori in strada. Ho dei seri dubbi che regalandogli una mascherina si potrebbe ottenere un risultato diverso. Vanno denunciati se questo è il loro atteggiamento in una epidemia