4 Commenti

Gallera: 'Momento di guerra,
ma quadro costante: scalino
verso il basso, continuiamo

“Il quadro complessivo è costante: in questi giorni abbiamo fatto uno scalino verso il basso e ciò deve rafforzarci nella convinzione che la strada scelta sia quella giusta e che dobbiamo continuare così”. E’ questa l’analisi offerta dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nella consueta conferenza stampa di aggiornamento sui dati sulla diffusione del coronavirus. “Ogni giorno – spiega – faccio una videoconferenza con i direttori delle varie Asst per capire com’è la situzione e di cosa ci sia bisogno. Loro ci dicono che la pressione sui Pronto Soccorso è costante rispetto a ieri, ma inferiore rispetto alla fine della scorsa settumana. Il dato consolidato ci deve portare a proseguire i nostri sforzi sta producendo risultati”.

L’assessore ha poi evidenziato: “Siamo in un momento di guerra, il Pronto Soccorso è diventato un reparto a tutti gli effetti: nessun sistema sanitario al mondo è in grado di reggere l’urto senza una presa di responsabilità da parte del singolo”. Gallera ha quindi escluso che si provvederà ad effettuare tamponi a tappeto, citando una nota del Centro Europeo per il Controllo delle Malattie: “Il tampone ha senso farlo solo quando il paziente è in fase sintomatica: così è stato stabilito dalle direttive delle Istituzioni di Sanità. Anzi, siamo stati ripresi per averne fatti inizialmente troppi”.

L’assessore al Bilancio Davide Caparini ha voluto sottolineare: “Sono convinto che se rispetteremo le regole e faremo fronte comune ripartiremo. Stiamo lavorando ad una serie di misure per far ripartire la nostra economia attraverso grandi opere e lavori pubblici e nel frattempo abbiamo introdotto sostegni al reddito e ammortizzatori sociali”. “Abbiamo preteso – ha concluso – una manovra di impatto per ripartire e ricreare le condizioni pre-crisi”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sbirulino19
  • YX

    Dimettiti!!!
    Tra un po’ verranno fuori tutte le omissioni, i ritardi e le incompetenze tue e di tutto il tuo operato e apparato… già sulle testate nazionali si possono leggere articoli ben mirati sui ritardi della tua gestione nel prendere decisioni a gennaio e cacciare fuori i soldi per predisporre tutte le procedure utili (sentendo i medici di base si viene facilmente a sapere che le segnalazioni sulle polmoniti molto frequenti c’erano già a gennaio).
    Mi risponderai che è troppo facile adesso dirlo…e io ti dico sarebbe così se non avessimo avuto prima di noi la Cina… sei un bel furbacchione come l’altro che hai come presidente… dopo tutta questa bagarre invece di candidarsi per Milano sarebbe meglio che vi dimettete.. grazie.

    • Chicca

      Zitto non si può dire !!! Ti censurano !!!😷

  • disqus_pDgNSIqA9B

    Non vuole fare i tamponi a tappeto come opera di prevenzione quando lui per primo, asintomatico, è corso a farlo per un contatto col suo collaboratore. E quella sua enfasi nel dare i dati in calo e nel spiegare ai media che i morti stanno diminuendo e la curva è in calo…. Forse non si rende conto che non sta parlando di numeri ma di esseri umani che hanno perso la vita. Ma ognuno risponderà alla sua coscienza.