8 Commenti

Prime risposte all'appello per
i tamponi nelle Rsa: si faranno a
Stagno L., ma solo sul personale

Tamponi per il personale sanitario della Rsa don Mori di Stagno Lombardo, dopo la denuncia dei 21 morti su 70 pazienti, fatta ieri dal sindaco Roberto Mariani. Ma non per gli ospiti. E’ quanto comunica il primo cittadino: “Ho provveduto ieri a trasmettere una mail alle autorità competenti, Ats ed Asst, evidenziando la necessità di una verifica e controllo nella nostra Rsa Don Mori affinché gli ospiti e gli operatori, possano avere tutte le garanzie per poter continuare ad operare in tranquillità e sicurezza. La mail ha comunque dato un risultato, che Ats si prende in carico il problema, un collaborazione con Asst, del personale dando la disponibilità in collaborazione con la struttura ad effettuare tamponi.
Ritengo totalmente inaccettabile invece il continuo silenzio sulla possibilità del controllo degli ospiti, che sono i soggetti più fragili in tutta questa emergenza. Infatti ho provveduto a rispondere ancora alla mail chiedendo questa possibilità”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Chicca

    ASSURDO !!!

    • carabinosonio

      No, in questo caso non si tratta di serie A o serie B (quello riguarda, ad esempio, il fatto che i tamponi si fanno ai calciatori, ai governatori, ai vescovi… e non ai comuni cittadini). In questo caso invece si tratta solo di tenere i numeri dei contagi al ribasso: non facendo i tamponi ai pazienti il buon Gallera può così continuare a dire che il trend dei contagiati è in calo!

      • Jeppetto

        Molto vero, hai ragione al 100%! Cmq Chicca ha ragione, nel senso che i cittadini sono di serie… C ! 🙁

      • Francesco

        I numeri in realtà sono molto più alti sia in termini di decessi che di infetti e così anche nelle rsa. Fare i tamponi ai degenti nelle RSA ormai non ha alcun senso perchè ormai sono tutti praticamente contagiati. Andava fatto molto prima..già troppi morti in tutte le RSA ed operatori positivi sintomatici e non..per non parlare delle prime indicazioni che ats aveva messo in campo..nessuna quarantena per i contatti diretti se questi erano personale sanitario..

      • Chicca

        Hai perfettamente ragione ! A mia nipote che lavora nella struttura di stagno , le hanno detto di stare a casa 15 giorni , senza farle il tampone , così non sa se è negativa o positiva ! Speriamo in bene !! Comunque ce la raccontano come fa’ comodo a loro !!!!

    • Jeppetto

      E’ vero, ma leggi la risposta di carabinosonio: un misto di ironia e amarezza che colpisce nel segno!

  • giancarlo pasquale

    Insisti! Insisti! Fallo anche nell’interesse delle altre RSA.

    • Jeppetto

      Mi unisco al tuo incitamento!