Commenta

Spesa, bombole di ossigeno
e aiuti: non solo controlli
da parte dei Carabinieri

Non solamente la gestione dell’ordine pubblico, i controlli per il rispetto dei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e lotta alla criminalità. In piena emergenza coronavirus i Carabinieri diventano anche supporto logistico e psicologico per le fasce più deboli per la popolazione.

I Carabinieri della Stazione di Ostiano, ricevuta la richiesta da parte di un’anziana residente a Gabbioneta Binanuova che trovandosi sola e senza autovettura era impossibilitata a recarsi a fare la spesa, si sono immediatamente prodigati nell’acquistare i generi alimentari che necessitava alla donna e gliel’hanno consegnati presso la propria abitazione.

I Militari della Stazione di Pizzighettone hanno invece supportato l’appello di un’infermiera, attualmente in quarantena essendo risultata positiva al Covid-19, la quale informava che l’anziano nonno, residente ad Acquanegra Cremonese, soffriva da alcuni giorni di una grave insufficienza respiratoria in quanto la bombola di ossigeno di cui è dotato era vuota. I Carabinieri si sono attivati immediatamente, prima presso la farmacia dove l’uomo è solito rifornirsi delle bombole, trovandola sprovvista, e pertanto si sono recati presso una ditta di Castelleone dove hanno ritirato una bombola che successivamente recapitavano all’uomo.

Altro intervento effettuato dagli uomini dell’Arma di Pizzighettone riguarda la richiesta di un uomo che chiedeva di consegnare del denaro al nipote, residente a Castelleone e attualmente in regime di quarantena. L’uomo aveva spiegato loro che il nipote era impossibilitato ad uscire e lui, trovandosi in un Comune diverso, non poteva raggiungerlo. I militari anche in questa occasione si mettevano a disposizione dell’anziano effettuando la consegna del denaro.

© Riproduzione riservata
Commenti