Commenta

Ricomincia il 7 aprile con una
nuova formula il progetto
'Sport, Marketing e Digitale'

La presentazione dello scorso 15 febbraio

Riparte martedì 7 aprile con una nuova formula Sport, Marketing & Digital Cremona 2020, progetto di formazione in ambito sportivo promosso dall’Assessorato allo Sport del Comune di Cremona in collaborazione con il Liceo Scientifico Sportivo “J. Torriani”, Giorgio Gandolfi (Sport Marketing, Eventi e Comunicazione) e un team di giovani dirigenti sportivi cremonesi.

Inaugurato il 15 febbraio scorso, a causa dell’emergenza sanitaria determinata dall’epidemia da COVID-19, gli interventi, dedicati agli studenti ma aperti a tutte le realtà del mondo sportivo e non solo, si terranno in videoconferenza, non più nelle aule del Liceo Scientifico Sportivo dell’Istituto “J. Torriani” come inizialmente programmato.

Lo scopo della prima parte del progetto è trattare argomenti correlati allo sport e talvolta sottovalutati o trascurati, con interventi tenuti due volte la settimana da esperti del settore, ognuno della durata di 30/40 minuti, con la possibilità di formulare in diretta domande al relatore. Per assistere in diretta ai singoli appuntamenti e interagire con i relatori basterà collegaris al link https://meet.google.com/npc-amsf-axa (QUI il programma e un breve profilo dei relatori).

“Questa iniziativa conferma la volontà dell’Amministrazione di investire nello sport e nei diversi aspetti che compongono la pratica spotiva e la sua gestione nell’era digitale e non solo”, ha dichiarato l’Assessore allo Sport Luca Zanacchi, che ha aggiunto: “Lo sport è una parte integrante delle vita di numerose persone, un valore aggiunto della quotidianità di tantissimi cittadini. Oggi più che mai si deve guardare al futuro, sapersi aprire a nuovi strumenti e a nuove strategie. Questa è un’importante opportunità per tutti, sia per le nuove generazioni, sia per chi vive lo sport da anni e occupa ruoli dirigenziali all’interno delle varie società”.

“L’augurio è che partecipino in videoconferenza per dare un forte segnale di coesione e della volontà di superare questi momenti così difficili aprendosi al nuovo, alle opportunità che la tecnologia e la comunicazione possono offrire anche in ambito sportivo”, ha concluso Zanacchi.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti