8 Commenti

Positivo al Covid-19 viola la
quarantena per andare a fare
la spesa: denunciato 66enne

(foto di repertorio)

Era stato fermato il 4 aprile al limite del territorio del comune di Quintano in auto con la compagna, dai Carabinieri di Vailate impegnati nei servizi predisposti per il contrasto alle violazione del DPCM. Ai militari un uomo 66enne residente nella zona, aveva dichiarato di trovarsi in transito per andare con la compagna a Crema per la spesa e, soprattutto, di non essere positivo al COVID-19.

I Carabinieri di Vailate durante i successivi accertamenti, riscontravano la presenza del nominativo all’interno delle liste comunali dei soggetti sottoposti a quarantena fiduciaria, non ancora terminata, in quanto l’uomo non risulta essere stato sottoposto al tampone di controllo per verificare la negatività al virus. Immediato è scattato dunque, a carico dell’uomo, il deferimento per falsa attestazione a Pubblico Ufficiale e per delitto colposo contro la salute pubblica.

Inoltre, unitamente alla la compagna, è stato sanzionato per aver violato le “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19 ‘coronavirus’, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 mar 2020″.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • dido09cr61

    domanda : ieri in Italia sono stati 10.350 circa i fermati e sanzionati per violazioni simili ( per circa 1 milione di euro o più ?). Questi soldi, quando incassati, perchè non devolverli in un fondo per i congiunti dei sanitari defunti ??. Comune, Provincia. Regione , Stato qualcuno potrebbe rispondere ? grazie

    • Chicca

      Concordo

      • Acciaio Rapido

        Non é mica colpa del governo se c’è un epidemia e degli imbecilli in circolazione. Dispiace per i defunti ma credo sia meglio usarli per ricerca, misure precauzionale e pensioni oltre che stipendi, altrimenti di defunti ce ne saranno molti altri

        • Chicca

          Ai ragione anche tu !!!

        • dido09cr61

          Nessuno incolpa le istituzioni se è arrivata un’epidemia ma siccome la legge del taglione non è nella Costituzione Italiana e siccome non si può obbligare questi “signori ” a passare 10 giorni di volontariato in corsia a pulire il deretano agli infetti, almeno che paghino salato coscienza e che l’obolo vada a chi magari rischierà la propria vita per salvare la loro o agli eredi…
          Ps. nessuna risposta da persone istituzionali ?

      • Jeppetto

        Per i congiunti, mah?… Meglio per personale medico e attrezzature urgenti: il Covid non finirà molto presto se non si trova il vaccino…

  • Cicileu Ieu

    10 anni di carcere come minimo per tentato omicidio e tentata strage procurata

  • Sbirulino19

    Bisognerebbe tracciare in qualche modo i soggetti in quarantena per evitate che si comportino da idioti.