Cronaca
Commenta4

Case di riposo, Ats paga i tamponi per ospiti e operatori VIDEO

Dispositivi di protezione individuale e tamponi sono le due principali richieste delle case di riposo del territorio che ora, a 50 giorni dall’esplosione della pandemia, possono dirsi ascoltate e in corso di risoluzione. E’ servita la circolare del Ministro della Salute Speranza per sbloccare la situazione, soprattutto in tema di test: nell’ultima settimana i tamponi sono aumentati per tutte le Rsa del cremonese. L’INTERVISTA A WALTER MONTINI, presidente dell’Arsac (l’associazione che raggruppa le rsa provinciali).

© Riproduzione riservata
Commenti