Ultim'ora
Commenta

Le meraviglie dell’Unesco
raccontate dal regista
cremonese Luca Bergamaschi

L’Associazione culturale CrArT e C2 Group presentano “Il valore del patrimonio culturale, le meraviglie dell’Unesco”: webinar aperto a tutti, in particolare ai docenti di ogni ordine e grado e agli studenti della scuola secondaria di secondo grado.

L’importanza dell’Unesco e del patrimonio italiano sarà raccontata attraverso l’incontro con Luca Bergamaschi, regista cremonese che ha da poco realizzato per Adrenaline, Voyage TV – Francia – il documentario: “Le Meraviglie dell’Unesco”.

L’appuntamento è suddiviso in due momenti: nella prima parte Tommaso Giorgi, storico dell’arte e presidente dell’Associazione CrArT, insieme al regista Bergamaschi introdurrà il tema spiegando la funzione dell’Unesco, la posizione dell’Italia a livello mondiale e il ruolo di Cremona. Bergamaschi presenterà “Le Meraviglie dell’Unesco” raccontando come è nata l’idea e come è stata realizzata l’opera.
In seguito, il documentario accompagnerà alla scoperta di alcuni dei beni protetti dall’organizzazione mondiale presenti sul territorio italiano, tra i quali figura anche Cremona. Il cortometraggio è commentato in lingua francese con sottotitoli in italiano e presenta degli approfondimenti in lingua italiana realizzati grazie alle interviste con direttori, responsabili, curatori, operatori culturali di musei e siti archeologici, che si occupano di conservare e promuovere il patrimonio Unesco.

Per iscriversi e seguire l’incontro, che si terrà il 18 maggio alle 10: https://tinyurl.com/y7zqzc87

Luca Bergamaschi
Nato a Cremona, da sempre appassionato di cinema e regia, a sedici anni gira e monta film istituzionali, aziendali, reportage e documentari.
Dopo la laurea in Sociologia all’Università degli Studi di Trento nel 2002 continua la sua formazione (Progetto Leonardo) nella casa di produzione Agat Film di Parigi. Nel 2003 frequenta il Master in Documentario delle Scuole Civiche di Milano e si diploma come montatore Avid (FSE) presso la casa di produzione Drop Out di Milano.
Nel 2005 è selezionato con progetto di documentario al «Documentary in Europe» sezione Matchmaking, nel 2008 è selezionato con progetto di documentario al workshop (di scrittura e sviluppo) «Raccontare l’Avventura» promosso dalla Scuola di Documentario Zelig e dalla Provincia di Trento.
Nel 2008 è selezionato con progetto di documentario al «Documentary in Europe» sezione Matchmaking e nel 2009 a ESODOC (Europeen Social Documentary) promosso da Zelig e Programma Europeo MEDIA.
Dal 2004 vive a Parigi dove lavora come montatore e regista.

© Riproduzione riservata
Commenti