Ultim'ora
3 Commenti

Fugge dai carabinieri e cerca
di liberarsi di una pistola
carica: 20enne arrestato

Arrestato per porto abusivo d’arma da fuoco un 20enne marocchino pluri-pregiudicato, M.N. L’uomo è stato infatti colto in flagrante mentre cercava di disfarsi di una pistola revolver calibro 7,65, caricata con 6 proiettili e pronta all’uso. Ma sono in corso ulteriori indagini per cercar di risalire alla provenienza dell’arma e all’uso che se ne sarebbe dovuto fare.

Tutto risale al pomeriggio di venerdì, quando i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cremona, agli ordini del maggiore Rocco Papaleo, durante il normale svolgimento del servizio di prevenzione dei reati, hanno notato dei movimenti sospetti lungo la via Postumia, dove un uomo stava parlottando con gli occupanti di un’auto parcheggiata nelle vicinanze del canale di irrigazione. Poco dopo un secondo individuo è usucito da un nascondiglio nel canale e si è diretto verso la vettura.

Mentre il veicolo si era nel frattempo allontanato, i militari, insospettiti dalla situazione, sono intervenuti a controllare i due soggetti rimasti, i quali si sono però dati alla fuga nei campi adiacenti alla pista ciclabile. Dopo un inseguimento di circa due chilometri, i Carabinieri hanno fermato uno dei due fuggitivi. L’uomo, nullafacente e con diverse condanne a carico per reati inerenti gli stupefacenti, è stato dichiarato in stato di arresto in flagranza di reato per porto abusivo di arma da fuoco, mentre l’arma, che risultava non censita, è stata posta sotto sequestro. Celebrato in mattinata il processo per direttissima, al termine del quale il Tribunale di Cremona ha convalidato l’arresto, applicato la misura della custodia cautelare in carcere e rinviato il processo al 3 giugno.

© Riproduzione riservata
Commenti