Commenta

Dal 30 maggio riapre l'Infopoint
Manfredini: 'Mai smesso di
lavorare con i nostri partner'

Domani, sabato 30 maggio, l’Infopoint di piazza del Comune potrà riaprire le porte e tornare ad accogliere turisti e visitatori. Tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 16, gli operatori saranno disponibili a dare indicazioni e informazioni a chiunque desideri visitare Cremona, scoprire o riscoprire le sue peculiarità.  Dopo le difficoltà de mesi scorsi, Cremona punta “a riaffermare la propria posizione nella mappa delle mete turistiche”, come sottolineano dal Comune che aggiunge: “Molto è già stato fatto negli ultimi anni per rendere la città famosa nel mondo e dare lustro alle sue bellezze. Ora bisogna lavorare perché i numeri dei visitatori possano tornare gradualmente a crescere. Cremona c’è e non vuole perdere terreno”.

“Siamo pronti, siamo davvero felicissimi di poter tornare a fare quello che ci riesce meglio: accogliere i turisti, fornire loro informazioni ed agevolarli nella scelta tra le opportunità offerte”. Così afferma l’Assessore al Turismo Barbara Manfredini che pone l’accento anche sulle “numerose collaborazioni messe in campo negli scorsi anni con diversi soggetti, rapporti che ora si rivelano particolarmente preziosi in questa fase delicata”.  “Non abbiamo – aggiunge Manfredini – mai smesso di lavorare con i nostri partner: i rapporti con le reti GardaMusei ed EastLombardy, per esempio, non si sono mai interrotti, hanno solo acquisito una veste temporaneamente più virtuale. Tengo poi a ricordare che molti operatori locali hanno aderito già da tempo alla nostra Welcome Card garantendo servizi e sconti a tutti i possessori. Al costo di 6 euro per i residenti (con uno sconto del 40%) e di 10 euro per i non-residenti: questa tessera permetterà di ottenere interessanti agevolazioni in tante attività commerciali della città. E’ valida un anno e rappresenterà un importante aiuto per il commercio locale. Perché, anche e soprattutto in questo momento, la collaborazione tra tutti i soggetti del comparto è fondamentale”.

La riapertura è stata preceduta da un lavoro molto intenso. Da diversi giorni infatti Paola Milo, responsabile del Servizio Promozione, Informazione e Accoglienza Turistica, ha iniziato a coordinare tutte le attività propedeutiche alla riapertura: “La sicurezza degli utenti e degli operatori è una delle nostre priorità”. “Abbiamo – aggiunge Milo – già predisposto cartelli multilingue, gli ingressi verranno regolati nel rispetto della normativa vigente e l’attesa del proprio turno sotto i portici di Piazza del Comune sarà comoda e gradevole. Possiamo fornire audio-guide per coloro che intendono compiere una visita da soli con auricolari monouso, noleggiare biciclette e tanto altro. L’Infopoint sarà un luogo sicuro che erogherà servizi nel rispetto del distanziamento fisico. Ringrazio tutto tutto lo staff che anche in questa occasione non si è risparmiato. Abbiamo tanta voglia di ripartire e ancora meglio di prima”.

La lista delle novità messe in campo viene illustrata nel dettaglio da Elena Piccioni di Target Turismo, che si occupa della gestione dell’Infopoint: “Sempre mantenendo il distanziamento interpersonale e con gruppi di massimo 10 persone riprenderanno presto i tour guidati. Abbiamo pronto un interessante calendario di visite giornaliere per ritornare nei luoghi rimasti chiusi durante il lockdown, quali, ad esempio, chiese, monumenti e musei. Non mancheranno le passeggiate culturali serali ed un incentivo al turismo slow con tour in bicicletta nei dintorni di Cremona”. La musica, la liuteria, l’arte e il food: i punti di forza del nostro territorio non sono venuti meno e proprio questi lo renderanno ancora riconoscibile nel mondo ed appetibile agli occhi del turista sia italiano che straniero.

© Riproduzione riservata
Commenti