Ultim'ora
26 Commenti

In centro schiamazzi in piena
notte e nessuna protezione: 'Non
si può passare un'estate così'

Urla, schiamazzi e nessuna protezione individuale né distanziamento sociale. E’ stata un’altra notte insonne per molti residenti del centro ed in particolare per coloro che abitano in via Guarneri del Gesù. Numerose le proteste dei residenti, a partire dal presidente del Comitato di quartiere Paolo Marcenaro. In un locale della via, infatti, fino ad almeno le 4 di mattina, diverse persone senza mascherine e “su di giri” tanto da coricarsi in strada, come testimoniato da un residente, oltre, appunto, a fare baccano senza avere “un minimo di educazione”. Gli abitanti della zona, pur capendo la necessità di far tenere aperte le attività specialmente in un momento di difficoltà come quello attuale dopo il lockdown che ha messo in crisi diversi esercizi commerciali, vorrebbero che venisse posto un limite, magari imponendo anche a tutti i locali l’obbligo di chiudere il plateatico all’una di notte.  Diversi cittadini sottolineano che la situazione è immutata da almeno un paio d’anni il fine settimana, venerdì compreso, tanto che gli abitanti si sono ormai rassegnati a chiudere le imposte nonostante il caldo o a faticare a dormire  durante la notte. “Non si può fare un’estate in queste condizioni”, dicono. Per questo il comitato di quartiere ha presentato diverse istanze, ma nulla è cambiato. Anzi, nei confronti dell’Amministrazione si respira insofferenza, tanto da essere accusata di non avere alcun interesse a risolvere il problema e di non garantire un adeguato controllo.

© Riproduzione riservata
Commenti