7 Commenti

Investì e uccise manifestante
a Piacenza. Assolto
autista di Cremona

E’ stato assolto dall’accusa di omicidio stradale, Alberto Pagliarini, 46 anni, il camionista di Cremona che il 14 settembre del 2016 nel piacentino travolse e uccise il manifestante egiziano Ahmed Abdel Salam, 53enne anni, davanti a cancelli della ditta di trasporti e logistica Gls in via Riva a Montale. Per lui, il pm del tribunale di Piacenza aveva chiesto la condanna ad otto mesi di reclusione. Quel giorno la vittima, insieme ad altri manifestanti del sindacato Usb, stava picchettando i cancelli dell’azienda quando il tir condotto dal cremonese lo investì, uccidendolo sul colpo. La sua morte provocò un’accesa protesta da più parti nel mondo sindacale, protesta che sfociò nel corteo di qualche giorno dopo attraversò la città. I familiari della vittima e il sindacato Usb erano parte civile. Per il pm, l’autista, dipendente di una azienda di trasporti che lavora per la Gls, avrebbe dovuto usare maggiore prudenza, ma aveva anche parlato di una corresponsabilità della parte lesa, che si sarebbe posta davanti al tir nell’intento di bloccarlo. Secondo la difesa, invece, l’imputato, che aveva rispettato i limiti di velocità, non avrebbe potuto prevedere quanto accaduto. Ahmed Abdel Salam era sdraiato davanti al tir, in un punto non visibile dalla cabina, e quando era stato visto era ormai troppo tardi e l’autista non aveva nemmeno sentito le urla di alcuni poliziotti che gli dicevano di fermarsi. La stessa linea della non prevedibilità dell’incidente l’aveva sostenuta anche il responsabile civile.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Seppe Marin

    🙈🙉🙊non vede…non sente…non parla!

  • Seba

    Ci sono voluti 4 anni per appurare la verità .
    Se fosse stato extracee sarebbe stato assolto subito perché in preda a coliche renali

    • Italiana

      Un lavoratore muore per difendere il suo posto, e poi si leggono questi commenti

    • Арсений

      Eviti di commentare quando si parla di persone morte.

  • Seba

    Eccomi , sono costernato , ma certi decessi Si potrebbero evitare se il governo dei globalcattocomunistiradicalchic del PD e Democristiani dell’ultima ora Non avesse svenduto tutto agli stranieri e non avesse permesso delocalizzazioni folli a discapito E spregio dei posti di lavoro e della vita dei lavoratori vedi La Thyssen Krupp a Torino .
    Anche favorendo l immigrazione incontrollata di provoca Dumping salariale e Caporalato Con sfruttamento della povera gente …
    Pensateci e riflettete

    • Houndubbio

      I 2000 morti del Vajont non te li ricordo vero? Per forza, la diga era del conte di misurata Giuseppe Volpi, un fascista della prima ora; come molti in questo sito.
      E l’unico modo che tu hai per riflettere è metterti davanti a uno specchio.

    • Marco

      Brillantone, parliamo degli imprenditori leghisti del nord Italia che chiudevano baracca di notte per spostare i macchinari in Romania.
      Certi decessi si potrebbero evitare se la classe lavoratrice fosse unita, antirazzista e resiliente alla propaganda fascioleghista