2 Commenti

Sottopasso ferrovia in via
Milano: se ne parlava già
oltre un secolo fa

Lettera scritta da Stefano Bandioli

Buongiorno Direttore,

ho letto l’articolo di ieri di Silvia Galli sul cavalcavia del cimitero (qui l’articolo completo). Molto interessante la collocazione storica, ho voluto approfondire la questione, trovando una fonte dettagliata nel libro “La stazione di Cremona 1863 – 2011” di Boldori – Ferlenghi – Ghisolfi. Senza volere, mi sono imbattuto nella descrizione di una “petizione” del Sindaco di Sesto ed Uniti che nel 1906 (!) chiedeva al Sindaco di Cremona di perorare presso le Ferrovie dello Stato la causa di un sottopasso della via provinciale per Milano nei pressi del passaggio a livello di via Massarotti – via Ghinaglia. Dopo 114 anni siamo ancora al punto di partenza. L’unica novità sono i pullman sulla Cremona – Fidenza, degno esempio di una ferrovia che non fa più il suo mestiere.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Abiff

    No, per carità. Se fosse realizzato come quello di via Brescia, sarebbe a senso unico con obbligo a chi arriva a girare per Maccastorna.

    • Chicca

      Chi ha progettato quello in via Brescia era ubriaco !🤣