Ultim'ora
Commenta

E' cremonese lo scippatore
seriale di Bergamo. In carcere
un 43enne autore di 3 colpi

E’ di Cremona l’uomo sospettato di essere l’autore di tre scippi messi a segno in pieno centro a Bergamo. Le stesse modalità con cui ha agito, la descrizione univoca delle vittime, la ricostruzione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza e i tatuaggi del malvivente, hanno permesso alla polizia di identificarlo e fermarlo. Si tratta di un 43enne, autore, tra il 18 e il 22 luglio, di tre scippi ai danni altrettante donne che stavano camminando in piazza Matteotti, in via Garibaldi e in via Zambonate rispettivamente il 18, il 21 e il 22 luglio. L’uomo, che agiva a bordo di un motorino nero, risultato poi rubato, e con la felpa rossa e pantaloncini corti, è stato fermato il 25 luglio dalla polizia. Alle spalle dell’arrestato, che è stato condotto in carcere, numerosi precedenti penali dello stesso genere. Vittima del primo scippo, una cinquantenne derubata della borsa in piazza Matteotti. La donna aveva descritto l’autore del colpo come un uomo sui 35-40 anni, a bordo di uno scooter nero. Stessa descrizione fatta da una 56enne derubata della borsetta pochi giorni dopo in via Garibaldi. Ma in questo caso la vittima dello scippo era riuscita a fornire altri particolari: grandi tatuaggi sulle gambe e una felpa con una grande stella disegnata sul davanti. Terzo e ultimo colpo il 22 luglio scorso in via Zambonate, sempre con le stesse modalità.

© Riproduzione riservata
Commenti