30 Commenti

Posata la nuova statua del Cristo
su viale Lungo Po Europa:
a Ferragosto l'inaugurazione

Foto Sessa

E’ stato finalmente messa a dimora, sul lungo Po Europa, nell’area che si affaccia sul Mandracchio, la nuova statua del Cristo, alta circa 4 metri e del peso di 60 chili, realizzata da Mario Spadari in cemento e legno. Il punto scelto per la posa consente di ammirare l’opera sia da terra sia dal Po, nello spazio circolare in fondo alla strada, nei pressi della Canottieri Flora.

La cerimonia di inaugurazione del Cristo, organizzata da Luciano Bolzoni, si terrà nel pomeriggio di sabato 15 agosto, alla presenza dell’autore, quando l’opera verrà benedetta. Un momento che potrà richiamare anche coloro che quest’anno non potranno partecipare alla processione dell’Assunta, saltata durante il Covid.

La scultura va a sostituire il Cristo della Canalina, la statua lignea che era situata appunto vicino alla canalina, scolpita 30 anni fa dallo stesso Spadari, scomparsa misteriosamente, forse rubata, dopo essere stata sbullonata.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    I gatti ancora in strada !👏👏

  • Chicca

    Senza offesa ma è un po’ brutto!

    • Mario

      solo un po’…

    • Арсений

      Non osavo dirlo, per rispetto nel lavoro dell’artista e nelle religioni, però lo trovo anche io un po’ bruttino

      • Luciano

        Mi associo. A me non piace affatto.

  • Gemelli

    Potrà non piacere come l’atro Cristo defininito da ferramenta,ma in un paese dove si chiede di toglire le croci dalle scuole ,dove si chiede di non cantare le canzoncine di Natale,dove si chiede di togliere il Presepe, di Cristo ne metterei altri 100 lungo le rive del Po.

    • Chicca

      Io è da tempo che non credo più,per svariati motivi,però rispetto chi crede, e concordo il tuo commento! Non sono d’accordo nel voler togliere croci, canzoni di natale e presepe nelle scuole !

    • Mario

      E la Croce dov’è? Meglio metterne pochi o uno soltanto che 100 ma almeno farlo giusto, questo sembra tutto fuorchè una statua di Cristo

      • Gemelli

        Basta la posizione anche senza croce per capirlo .

        • antonio1956

          La posizione può anche ricordare Yuppi du.

          • Gemelli

            Incommentabile

          • antonio1956

            Potrei essere d’accordo con lei, ma il mio commento si riferisce alla posizione del corpo, non al significato della scultura. Senza croce a sostenere l’opera questa può anche ricordare ai meno giovani come me quel personaggio e non credo, con questa affermazione, di offendere alcuno. tanto meno il significato religioso.

  • chiara bellani

    Scusate,io faccio la parte del bambino nella storiella “i vestiti dell’imperatore” e dico candidamente che è una schifezza.
    Già ci pensano i senza- Dio a sfigurare i volti di Cristo, non solo nelle statue, nei dipinti, nelle Chiese, ma negli uomini fatti a sua immagine e somiglianza
    Ho un giudizio severissimo sull’ “arte”contemporanea, che è spesso dissoluzione del Bello perché riflesso di una società incapace di tendere al Vero e al Bene
    Parlo in generale, mi perdoni l’artista che sarà certamente ottimo e valido scultore

    • Abiff

      Posso chiedere, con rispetto, quale è la sua qualifica per dare un giudizio così tranchant sull’Arte contemporanea? Noti che io ho usato il maiuscolo, perché a partire dal 1917 l’arte è divenuta (anche) concettuale, ovvero disgiunta dal voler ricreare in qualche modo qualche cosa. Il pensiero concettuale si disgiunge perfino dalla capacità manuale: ma non è un’eresia, Gaudì non era un muratore ma ha creato ugualmente la Sagrada Familia.

      • chiara bellani

        Sono la casalinga di Voghera che ha ancora occhi per vedere e cuore per provare consonanza con il Bello quando questo parla all’anima

        • Abiff

          …ma l’anima deve saper ascoltare, cara signora. Buona sera.

        • chiara bellani

          Se uno vuole esprimersi solo mediante concetti scrive un trattato di filosofia, se vuole porre un segno d’arte religioso che interpelli il sentire e l’intelligenza di chi guarda deve rispettare sia l’oggetto del suo gesto artistico (a maggior ragione perché segno religioso) che il soggetto che ne fruirà
          L’iperconcettualizzazione nell’arte contemporanea ne ha guastato la comprensibilità, significativo che lei mi abbia chiesto la mia qualifica: solo chi è “critico d’arte”, chi ha “le spiegazioni “concettuali” può capirci qualcosa in tante realizzazioni sedicenti artistiche di oggi
          Una certa concettualità c’è sempre stata anche nell’arte medievale o “classica”, che non è mai stata pura rappresentazione della realtà, ma simboli e significati potevano comunque essere colti; certe produzioni contemporanee con la realtà (oggetto, soggetto, mondo del soggetto) hanno proprio rotto.
          Parere personalissimo della Casalinga di Voghera

          • Abiff

            Per essere solo una casalinga che si erge a critico d’arte, ne ha di spocchia. Noi lettori prendiamo atto delle sue affermazioni, con la dovuta misura correttiva della sedicente ignoranza in materia.

          • antonio1956

            Ricorda il critico d’arte, esperto, che affermò essere originali le sculture di Modigliani fatte con il Black&Decker ?

          • Abiff

            Troppo divertente, mitico! Sono anche andato a vedere il canale a Livorno dove erano stati gettati.

            E le dico un’altra cosa divertente: conosco personalmente una persona che lavorava in una casa editrice importante. Un giorno ricevette il manoscritto del Arcipelago Gulag per la proposta pubblicazione in Italia – e lo rifiutò. (Si sta ancora mangiando le mani…)

      • Арсений

        Sembra che si sia preso spunto dal fantasmino Caspar, mi spiace ma l’arte è un altra cosa, anche quella moderna.

        • Abiff

          Personalmente, a me sembra di più la bambola voodoo di Jack Nicholson nel film “Le Streghe di Eastwick”, ma chi sono io per giudicare?

  • francesco capogrossi

    Scusate il commento che potrebbe sembrare irriverente ma secondo me sembra più uno spaventapasseri,non si poteva mettere una croce dietro la schiena? Mah…

    • KRIZIA..

      Si,è vero..Ma avete visto bene? Se esiste un Cristo,questo è un insulto all’immagine e somiglianza!!

  • Ronni

    Fa paura…

  • Rainman

    Sono convinto che il vero Cristo quando ha visto la statua ha tirato giù tutto il calendario…

  • Abiff

    Non fanno i presepi all’asilo per rispetto dei musulmani, e poi fanno questo? Mah.

  • topo2020

    dal titolo:
    E’ un viale (sic!) o il lungo Po Europa?

  • Lidans

    Oscena,questa sicuramente nessuno la ruberà

  • Lucia Somenzi

    Questo Cristo mi ha profondamente colpita.

    Sembra un’opera di due autori: il Po stesso, con pazienza, giorno dopo giorno, l’ha plasmata con le sue mani d’acqua, e l’ha poi affidata alla creatività di Spadari.

    Nel volto “vecchio” di questo Cristo la sofferenza dell’uomo e la sofferenza della natura fanno un tuttuno. Per me il Cristo di Spadari ha qualcosa di vivo e ti interroga con quegli occhi grandi spalancati.