Ultim'ora
Un commento

Travolta dal treno: un
testimone ha visto la sbarra
alzarsi. Aperta un'inchiesta

Ci sarebbe un testimone oculare, già ascoltato dagli inquirenti, per l’incidente che è costato la vita a Elisa Conzadori, residente a Regona di Pizzighettone, travolta da un treno a bordo della sua auto. Secondo quanto l’uomo ha raccontato agli inquirenti, le sbarre del passaggio a livello sarebbero state abbassate, ma improvvisamente una delle due, quella per ci procedeva da Codogno verso Maleo, si sarebbe rialzata. Questo avrebbe indotto la vittima a mettersi in marcia.

Diversa la versione di Rfi, secondo cui le ‘semibarriere‘ che controllano il passaggio erano regolarmente chiuse al momento del transito del Regionale 2651 di Trenord. La società, che sta eseguendo i rilievi sul posto con i propri tecnici, sostiene infatti che il passaggio a livello fosse funzionante e che non ci fosse nessun guasto all’impianto.

Spetterà ora agli inquirenti chiarire come veramente si siano svolti i fatti e quale sia stata la dinamica di quel tragico incidente: a questo proposito la Procura di Lodi ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo come atto dovuto.

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti