Ultim'ora
Commenta

La vicenda di Sabrina a 'Chi l'ha
visto?'. Il fratello: 'Se voglio togliermi
la vita, non brucio l'auto e vado via'

La sparizione di Sabrina Beccalli è stata trattata nella puntata speciale di martedi sera di Chi l’ha visto?, quasi interamente dedicata all’altra misteriosa vicenda che ha per protagonisti una giovane madre e un figlio, quella di Viviana Parisi. Nel servizio della giornalista di Raitre viene intervistato anche un fratello di Sabrina, Gregorio, che esprime chiaramente un concetto già emerso dalle parole di ieri di un’altra sorella: chi ha in mente gesti estremi come togliersi la vita non brucia la propria auto per poi recarsi altrove. “E’ stata ammazzata – dice sommessamente -. Io, se voglio togliermi la vita non brucio la macchina, vado con la macchina, faccio quel che devo fare e resto lì, oppure vado a piedi …”

Il fratello ha parlato anche delle condizioni psicologiche della sorella in questo periodo: era stata provata, come il resto della famiglia, dalla morte della madre in giovane età avvenuta durante il picco del Covid, ma si era ripresa e ultimamente stava bene. E che Sabrina avesse ritrovato un po’ di serenità, lo aveva detto anche il parroco di Vergonzana Don Lorenzo Roncali, nelle ore precedenti. E ad infittire il mistero, c’è poi la presenza del cane carbonizzato, non appartenente a Sabrina, dentro l’auto incendiata per cause ancora da appurare.

Il servizio si conclude con un accenno alla lite avvenuta, probabilmente per motivi di gelosia, circa un mese fa, tra due uomini legati al presente e al passato di Sabrina, indicando una possibile pista investigativa.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti