Ultim'ora
Commenta

Il Comune di Cremona
aderisce alla misura
regionale nidi gratis

(foto di repertorio)

La Giunta comunale ha deliberato l’adesione del Comune di Cremona alla misura regionale nidi gratis in continuità con gli anni precedenti. A questo provvedimento possono aderire i Comuni in forma singola o associata che compartecipano alla spesa per i servizi per la prima infanzia (asili nido/micro-nidi) che adottano agevolazioni tariffarie a favore delle famiglie, differenziate in base all’ISEE e/0 abbiano sottoscritto convenzioni per l’acquisto di posti con asili nido / micro-nidi privati.

Per l’annualità 20/21, tuttavia, il contributo regionale andrà ad integrare il bonus nidi nazionale che prevede l’erogazione di un contributo mensile, erogato dall’INPS fino ad un importo massimo mensile di 272,72 euro. Pertanto, a differenza degli anni precedenti, la gratuità per le famiglie che hanno un ISEE inferiore o uguale ai 20.000 euro sarà garantita dal bonus INPS e dal contributo regionale solo qualora la retta del nido superi i 272,72 euro.

Saranno pertanto le famiglie in possesso dei requisiti previsti e che frequentano nidi convenzionati con rette superiori ai 272,72 a beneficiare anche del contributo regionale nidi gratis, mentre la gratuità per le famiglie utenti dei nidi comunali sarà raggiunta con il rimborso ottenuto con il solo bonus INPS, perché il massimo della retta comunale prevista per chi ha un ISEE inferiore o uguale ai 20.0000 euro è di 140 euro. “Pertanto – fanno sapere dall’Amministrazione – è opportuno che tutte le famiglie in possesso dei requisiti richiesti di attivarsi al più presto, se ancora non l’avessero fatto, per richiedere all’INPS questa agevolazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti