Commenta

Supplenze, raffica di errori
nelle graduatorie provinciali:
depositati oltre 3mila reclami

Sono stati oltre 3mila i reclami (su 8000 domande complessive pervenute per le supplenze) depositati presso il provveditorato di Cremona a causa di numerosi errori nei punteggi assegnati nelle Graduatorie provinciali per le supplenze, con valutazioni sbagliate di titoli e servizi, e nonché esclusioni immotivate di migliaia di candidati. Errori dovuti a problemi di funzionamento della piattaforma, che ha generato i risultati sbagliati. Il personale dell’Ufficio Scolastico, a Cremona come in tutta Italia, ha già fatto passare uno ad uno i ricorsi, correggendo e aggiornando le graduatorie. Quella definitiva verrà quindi pubblicata nei prossimi giorni. Ci sono poi coloro le cui istanze sono state dichiarate illegittime, che verranno informati singolarmente della cosa.

Il direttore dell’UST Fabio Molinari ha quindi commentato: “Come è noto, la debuttante piattaforma digitale per il reclutamento dei supplenti ha generato numerosi errori nell’attribuzione dei punteggi, con la conseguente stesura di una graduatoria inesatta. A fronte di questa problematica, l’Ufficio scolastico territoriale della provincia di Cremona ha ricevuto circa 3 mila ricorsi sulle oltre 8 mila richieste di supplenza presentate. Il personale dell’UST ha già provveduto ad esaminare la maggior parte delle istanze e a correggere le graduatorie: precedentemente alla convocazione effettuata dalle singole istituzioni scolastiche, l’UST provvede a pubblicare appositi decreti di rettifica. I candidati che, a seguito di reclamo, trovassero il loro punteggio invariato, potranno ricorrere al Tar in quanto l’UST non ha rilevato la fondatezza del reclamo in un errore dell’amministrazione. Le operazioni stanno procedendo secondo la linea condivisa con le organizzazioni sindacali”.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti