Politica
Commenta25

Ponchielli, anche FI in campo: 'Si scelga per merito e non per rapporti di conoscenza'

(foto di repertorio)

Anche Forza Italia torna a farsi sentire nell’ambito della nomina del nuovo Sovraintendente del Teatro Ponchielli. Attraverso una nota firmata dai tre conisglieri comunali azzurri Carlo Malvezzi, Federico Fasani e Saverio Simi affermano di seguire “da mesi con preoccupazione la vicenda della sostituzione della Sovraintendente del Teatro Ponchielli e abbiamo già espresso le nostre critiche rispetto all’operato e agli atteggiamenti dell’Amministrazione Comunale” e di avere “invece apprezzato la scelta, sollecitata  dai soci privati della Fondazione Ponchielli,  di avviare una selezione attraverso una società specializzata allo scopo di individuare il miglior profilo per dirigere il nostro teatro”.

Il gruppo di FI quindi aggiunge: “Abbiamo preso atto con favore che la selezione ha consentito di individuare alcune figure di rilievo nazionale e internazionale, evitando così che un corretto percorso intrapreso appaia come un paravento per giustificare decisioni precedentemente assunte dall’Amministrazione”. “A riguardo – aggiungono – ribadiamo che la scelta del nuovo Sovraintendente deve avvenire esclusivamente su base meritocratica e non sulla base di rapporti di conoscenza personali di uno o più componenti del Consiglio  di Amministrazione della Fondazione. In particolare riteniamo inopportuno che i consiglieri che hanno presentato candidature al ruolo di Sovraintendente partecipino alla scelta finale”.

Malvezzi, Fasani e Simi infine concludono: “Chiediamo infine che la decisione avvenga con il pieno coinvolgimento di tutti i soggetti interessati (pubblici e privati), che si evitino ulteriori pericolose divisioni e che il confronto, scevro da condizionamenti particolari, porti ad una scelta assunta all’unanimità  dal  consiglio di amministrazione nell’esclusivo interesse del Teatro Ponchielli e della città”. 

© Riproduzione riservata
Commenti