Cronaca
Commenta

Castelleone, tenta il suicidio: salvato dai carabinieri

Il 16 settembre, alla 1 del mattino la centrale operativa della Compagnia di Crema riceve notizia dell’operatore del 112 di una persona di Castelleone che per telefono aveva lasciato intendere di “volerla fare finita”. Viene quindi inviata sul posto la pattuglia della Radiomobile che, salita al secondo piano della palazzina sita in Via Vigne trova la porta dell’appartamento aperta e le luci accese.

Entrati per controllare cosa fosse accaduto hanno trovato l’uomo, un cittadino indiano 29enne, sul balcone in piedi su una sedia e con una corda al collo assicurata per l’altra estremità al palo di un’antenna televisiva. Alla vista dei militari l’uomo con una mossa repentina ha lasciato cadere la sedia tentando d’impiccarsi rimanendo sospeso, ma i militari ormai a poca distanza da lui, sono intervenuti tempestivamente, sollevandolo per impedirne il soffocamento, liberandolo dal cappio per poi adagiarlo a terra in attesa dell’intervento del personale sanitario.

L’uomo, già sofferente di sindrome depressiva, è stato accompagnato dai sanitari giunti sul posto presso l’ospedale di Crema, non in pericolo di vita.

© Riproduzione riservata
Commenti