Ultim'ora
6 Commenti

Via Sesto, in assegnazione
i lavori per la ciclabile tra le
vie de' Berenzani e Ferraroni

Affidati lavori di completamento dell'anello ciclabile di piazza Cadorna all'Eurocave di Canneto sull'Oglio.
Il tratto esistente di ciclabile in via Sesto

Si aggiunge un altro pezzo alla pista ciclabile di via Sesto, un’opera richiesta da molti residenti della frazione Picenengo. Accertato il contributo regionale di 45mila euro, il Comune ha avviato le procedure per selezionare l’impresa che dovrà eseguire il tratto tra via De Berenzani e via Piero Ferraroni. La spesa complessiva dell’intervento è di 90.400 euro (Iva inclusa). Per l’aggiudicazione verrà seguita la procedura negoziata che prevede un elenco di ditte da invitare a presentare l’offerta.

La ciclabile di via Sesto, strada frequentata da veicoli di grossa taglia vista la presenza dell’area produttiva, ma anche da tanti residenti di Casanova del Morbasco che gravitano su Cremona,  era stata avviata durante il precedente mandato amministrativo, e completata fino ad oltre la frazione Picenengo. Tra gli scopi principali, quello di sostituire almeno in parte l’utilizzo dell’auto per gli spostamenti casa lavoro e viceversa.

Sempre in tema di ciclabili, sono stati aggiudicati i lavori per il prolungamento della ciclabile di viale Po sul lato destro di piazza Cadorna, all’impresa Eurocave di Canneto sull’Oglio (Mn), per un importo pari ad Euro 21.267,06.

Il progetto prevede l’ampliamento dell’attuale percorso pedonale mediante lo spostamento delle aiuole spartitraffico verso il centro della carreggiata, in quanto le dimensioni lo consentono, ricavando in parallelo allo stesso un percorso ciclabile bidirezionale protetto. Verrà anche messo in sicurezza l’attraversamento ciclopedonale di
via Giordano, che attualmente si presenta rettilineo e pertanto pericoloso, mediante la realizzazione di un attraversamento su assi sfalsati con isola centrale protetta, al fine di ridurre la velocità di attraversamento dei velocipedi  e migliorare la visibilità per gli automobilisti.
“Successivamente all’attraversamento – si legge nella relazione tecnica – verrà ampliato il marciapiede esistente, attualmente di larghezza di circa 2,40 m, per portarlo ad una larghezza pari a 4,00 m, che permette di rendere l’intero percorso adeguato alla normativa di  settore, per quanto concerne i percorsi ciclopedonali bidirezionali in sedi separate, nonché  omogeneo con la parte precedente.
Anche il marciapiede di fronte al palazzo dell’Inps. verrà rivisto.

© Riproduzione riservata
Commenti