Ultim'ora
Un commento

Stabilità di lavoro e sicurezza:
protesta in prefettura
per i sindacati della scuola

Stabilità di lavoro e sicurezza nelle scuole: questo hanno chiesto le sigle sindacali del settore al prefetto Danilo Vito Gagliardi nel corso dell’incontro svoltosi nel pomeriggio in Prefettura, a margine di un’iniziativa di protesta “per una scuola in presenza, con tutte le garanzie necessarie: a partire dagli organici, e poi gli spazi e le misure di sicurezza”.

“Abbiamo consegnato al prefetto un documento che riassume le nostre richieste” spiega Laura Valenti (Flc Cgil). “Le scuole hanno riaperto ma ancora mancano i docenti, ed erano necessarie misure diversa da un concordo che fatto in piena emergenza pandemica esclude dalla possibilità di partecipazione i precari che si trovano in quarantena in concomitanza della prova o che peggio ancora hanno contratto il virus. E allo stesso tempo contribuisce ad aumentare i rischi di contagio”.

I sindacati chiedono quindi “la possibilità di avere prove supplettive per chi appunto non può partecipare al concorso per i suddetti motivi”. Ma soprattutto si chiedono il senso di una procedura concorsuale simile: “Non capiamo tutta questa fretta: avrebbe avuto senso se fosse servito ad avere i docenti pronti da inserire a scuola a settembre, certo non così. Come al solito non c’è un’idea di scuola, e neppure la volontà di un confronto. La ministra vuole fare una selezione, in piena emergenza sanitaria, a quei docenti che oggi stanno lavorando nelle nostre scuole, che vantano decenni di precariato”.

Tra le proposte dei sindacati, quella di “stabilizzare tramite prova orale e valutazione di titoli i docenti con tre anni di servizio: l’unico modo per garantire in tempi brevi e certi la copertura delle cattedre e la continuità didattica” ma anche di “stabilizzare su sostegno tramite prova orale i docenti specializzati: personale già selezionato per garantire la continuità didattica agli alunni con disabilità”. E infine si chiede “l’avvio dei percorsi abilitanti a regime per tutti e in particolare per i docenti con 3 anni di servizio”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti