Ultim'ora
Commenta

Disagi sulla linea Fidenza-
Cremona, gli amministratori
riuniti: 'Migliorare il servizio'

Si è svolta ieri pomeriggio una riunione, convocata dal sindaco e dall’assessore Guareschi del Comune di Busseto, per cercare di risolvere i problemi sulla linea ferroviaria Fidenza-Cremona. Per Cremona, all’incontro ha partecipato la dirigente del Comune Mara Pesaro.

“Gli amministratori locali, scrive ParmaDaily.it, “hanno segnalato i ritardi dei treni che viaggiano sulla linea e che vanno ad impattare sugli orari di ingresso ed uscita a scuola degli studenti, oltre che su quelli lavorativi dei pendolari. ‘Chiediamo un miglioramento del servizio, siamo preoccupati per i continui disagi lamentati dai cittadini, che pagano biglietti ed abbonamenti e si trovano treni soppressi e bus sostitutivi che non arrivano o che arrivano in ritardo di alcune ore’, ha detto l’assessore di Busseto Elisa Guareschi; mentre il vicesindaco Gianarturo Leoni ha evidenziato sia la problematica del sovraffollamento di studenti ogni qualvolta si utilizzano bus sostitutivi: ‘In epoca Covid non è una situazione accettabile’, sia la proposta della mitigazione acustica, visto anche l’alto numero di treni notturni in transito sulla linea.

Anche il sindaco di Fidenza Andrea Massari ha posto l’accento sui disagi dei cittadini: ‘Non si può parlare di qualità di un servizio, quando ci sono continui ritardi nelle corse. Sono disagi regolari, che si ripetono da anni e a cui chiediamo una soluzione chiara. A ciò si aggiunge anche il problema dei passaggi a livello, per i quali ci avevano promesso un aggiornamento di sicurezza che ne prevedesse un uso intelligente, di cui ancora non abbiamo risposte’.

Regione Emilia Romagna e RFI hanno accolto le lamentele e i disagi segnalati dagli amministratori del territorio. L’ingegner Ernesto Vizza di RFI ha segnalato, comunque, un’aumento della puntualità dei treni sulla linea nel 2020: ‘Nel 2018 la puntualità media era del 64%, ad oggi parliamo dell’88%: un dato che non è ancora sufficiente e che sicuramente va migliorato per arrivare a performance ottime che si attestano sul 95%. Continueremo a lavorare sulla tratta per concludere i lavori che, anche a causa del Covid, sono rimasti bloccati: il termine previsto è per il primo semestre del 2021’.

Inoltre l’ingegner ha anche chiarito la causa dei disagi rilevati dai cittadini nell’ultimo mese: ‘Sono dovuti a lavori di manutenzione sulla tratta, in seguito ad alcuni guasti: sulla linea Fidenza-Cremona nell’ultimo anno abbiamo investito un totale di sei milioni di euro; molte criticità sono state risolte e non dovrebbero più creare problemi’.

A conclusione, sul tema dei passaggi a livello, è stato tracciato un bilancio della situazione attuale. ‘Il prossimo passo per il miglioramento delle performance potrebbe essere un upgrade tecnologico della gestione dei passaggi a livello teso a velocizzare i tempi di apertura/chiusura in modo da impattare meno anche sul traffico stradale – ha spiegato l’ingegner Vizza – oltre che ovviamente procedere insieme ai Comuni ed alla Regione con il piano per la loro soppressione e la realizzazione di opere stradali sostitutive'”.

© Riproduzione riservata
Commenti