Ultim'ora
Commenta

Fasulin di Pizzighettone
verso la chiusura:
buona l'affluenza

Ultimo giorno e bilancio positivo per l’edizione 2020 de ‘I Fasulin de l’oc di Pizzighettone’, organizzato in una versione take away, a fronte dell’emergenza Covid. Soddisfatti gli organizzatori, il Gruppo Volontari Mura, che ha approntato gli stand per la preparazione e la consegna dei fasulin all’esterno delle casematte, in piazza d’Armi. Un modo per non rinunciare ad un evento storico e tradizionale nonostante le restrizioni sanitarie.

E la risposta è stata buona: sono state preparate porzioni pari a un terzo di quelle distribuite negli ultimi anni, e si dovrebbero esaurire tutte entro la chiusura della manifestazione. Un risultato che soddisfa gli organizzatori e che è addirittura superiore alle aspettative. Molto apprezzata anche la nuova modalità drive in. Una trentina i volontari mobilitati.

Il tipico piatto della tradizione viene cucinato con le modalità di sempre: cottura rigorosamente espresso che garantisce un piatto ‘fresco’ di giornata e materie prime di esclusiva provenienza del territorio, a cominciare dal  Fagiolino dall’Occhio di Pizzighettone da agricoltura locale, da alcuni anni coltivato in esclusiva per l’evento di Pizzighettone dall’azienda agricola Sciaretta. Il raccolto 2020 è stato di oltre 40 quintali.

Disponibili anche le confezioni di Fagiolini dall’Occhio secchi (unico fagiolo autoctono italiano e iper proteico); per tutti coloro che acquistano il piatto tipico, il Gruppo Volontari Mura ha pensato a un piccolo omaggio: una mini confezione di Fagiolini dall’Occhio secchi con un piccolo ricettario di corredo, che permetterà di poter cucinare ed apprezzare il fagiolino di Pizzighettone anche a casa e anche in altre ricette.

© Riproduzione riservata
Commenti