Ultim'ora
Commenta

Trascuratezza, trasporti e
Dad: il collettivo studentesco
'Il Megafono' alza la voce

(foto di repertorio)

Si fa sentire anche il collettivo studentesco cremonese ‘Il Megafono’ nell’ambito delle nuove norme che riguardano la scuola in epoca Covid. “Come collettivo studentesco – spiegano dal Megafono – ci siamo interessati di approfondire, in quanto attivi protagonisti dell’istituzione scolastica, la questione attuale che stiamo trascorrendo sia attraverso riflessioni collettive e personali, sia documentandoci in merito alle decisioni prese a partire dall’amministrazione locale, regionale, statale, e talvolta confrontando la nostra situazione con le realtà dei paesi europei”.

Il collettivo individua dunque tre punti che “hanno spinto il nostro collettivo a elaborare un pensiero critico e costruttivo”. Il primo è la “totale trascuratezza dell’istituzione scolastica”, seguita da una “mancata gestione del sistema dei trasporti” e da “problematiche relative alla didattica a distanza”.

L’intento della lettera elaborata e diffusa dal ‘Megafono’ è quello di “attirare l’attenzione dei dirigenti scolastici e di tutti gli studenti e le studentesse a cui non siamo ancora arrivati. Offriamo queste nostre considerazioni come spunto, affinché in ogni istituto e in ogni classe si avvii un dialogo critico e cosciente della complessa situazione attuale, che porti ad affrontare il disagio presente non in modo distruttivo ma propositivo”.

© Riproduzione riservata
Commenti