Ultim'ora
2 Commenti

Soresina, occupazione
abusiva di appartamento:
denunciate due donne

Si erano introdotte in un appartamento di proprietà comunale e lo avevano abusivamente occupato. E’ accaduto nei giorni scorsi a Soresina, dove è stato richiesto l’intervento dei carabinieri per liberare un’abitazione.

La segnalazione è giunta da alcuni residenti, poco dopo che due donne erano entrate all’interno di una casa non di loro ro0prietà. I militari giunti sul posto hanno constatato la forzatura della porta d’ingresso, e all’interno erano presenti le due rumene, entrambe 28enni, coniugate e domiciliate a Soncino. Per giustificarsi le due hanno raccontato ai Carabinieri di non poter più rientrare nella propria abitazione di Soncino e di aver quindi cercato un altro posto. Per un po’ erano rimaste in un campo rom, ma insoddisfatte di quella vita si erano poi spostate nell’abitazione di Soresina, in attesa di chiedere al Comune la regolarizzazione della loro posizione.

Le due sono state quindi portate presso la Stazione dei Carabinieri, e denunciate per il reato di “invasione di terreni o edifici”. La struttura è stata quindi riconsegnata all’ente proprietario, perché venga rimessa in sicurezza e assegnata poi secondo i termini di legge. Le due sono inoltre state sanzionate per aver violato le disposizioni ministeriali in materia di contrasto al “covid-19”.

© Riproduzione riservata
Commenti