Ultim'ora
8 Commenti

Pd cremonese,
riorganizzazione in vista
I nuovi nomi in campo

Nella foto di repertorio una assemblea provinciale del Pd in sala Ial Cisl a Cremona

Potrebbe esserci una svolta nel Pd provinciale per cercare di riallineare tutto il partito che in questi ultimi anni si è rivelato essere sfilacciato per divisioni interne. Movimenti in vista sia nella segreteria cittadina che in quella provinciale retta da Vittore Soldo, che starebbe per riorganizzare l’assetto. In questi giorni sta girando uno schema del segretario provinciale, dove spunta il nome di Roberto Galletti quale vice segretario provinciale. A lui il compito di sostenere e dare un aiuto politico alla giunta Galimberti e al gruppo consigliare. D’altronde Galletti in passato è stato segretario cittadino e seguirebbe da vicino la politica della città oltre a fare da collante per le politiche territoriali su temi quali trasporto, strade e sanità. Spunta poi il nome di Francesca Pontiggia nella segreteria organizzativa provinciale insieme a Mauro Giroletti e Claudio Rebessi, ognuno con differenti compiti. Lo schema sarà poi presentato all’assemblea, che dovrà votarlo. A inizio anno, insomma, si dovrebbe cominciare con un’organizzazione tutta nuova.

Allo stesso tempo si sta lavorando anche alla segreteria cittadina del Pd, dopo le dimissioni da parte del segretario e assessore alla cultura Luca Burgazzi.
È stata convocata per il 2 dicembre la direzione cittadina che a questo punto dovrà costruire un percorso per arrivare al congresso per la nomina del nuovo segretario. Attualmente chi guida la segreteria cittadina è la triade formata da Roberto Poli, Fabiola Barcellari e Davide Viola, tre anime diverse del Pd. Obiettivo di questo rimescolamento di carte sia in segreteria cittadina che provinciale è quella di una maggiore incisività nelle azioni politiche della città oltre a costruire il percorso da preparare per il futuro candidato sindaco.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti