Ultim'ora
4 Commenti

Scuola, la replica di
Poli: 'Dal centrodestra
polemica paradossale'

(foto di repertorio)

Non si è fatta attendere la replica di Roberto Poli, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale, dopo che l’opposizione aveva accusato la controparte di aver copiato l’ordine del giorno già presentato da loro e di di non aver voluto condividere la mozione già presentata (qui l’articolo completo). Una polemica “paradossale sull’apertura delle scuola perché viene proprio da chi ha rifiutato la nostra proposta di addivenire a una mozione unitaria”, secondo Poli che prosegue: “Il centrodestra locale ha così ingenuamente fornito la prova del 9, anche se non ce n’era bisogno, che l’interesse vero non è il merito, ma la polemica politica dettata dall’astio verso il governo nazionale e dalla fede assoluta verso gli amministratori regionali”.

Solo così, per il capogruppo Pd, “si spiegano i contenuti della mozione di centrodestra che introduce nel tema della riapertura delle scuole la questione del tutto scollegata degli arredi scolastici, peraltro alimentando ad arte la disinformazione sui banchi a rotelle”. “Ed evitando invece di introdurre – attacca ancora -, per non disturbare i decisori regionali, la questione dei tracciamenti, dei tamponi rapidi e del ruolo del sistema sanitario nelle scuole, come se fosse ininfluente rispetto alla riapertura in sicurezza delle scuole”.

“In ogni caso – conclude Poli – i toni da asilo Mariuccia oggi non servono perché il tema è troppo importante, ed è necessario creare il prima possibile le condizioni per riaprire le scuole, puntando su riorganizzazione di orari, trasporti e tracciamenti. Per questo l’Amministrazione comunale sta lavorando a tavoli territoriali per garantire trasporti in sicurezza, chiedendo anche a regione e governo investimenti necessari per una organizzazione funzionale del servizio. E chiedendo una organizzazione dei tracciamenti rapida per la sicurezza degli studenti, delle famiglie, degli insegnanti e di tutti gli operatori scolastici”.

© Riproduzione riservata
Commenti