Ultim'ora
3 Commenti

Traffico attorno alle scuole: da
via Capra sparita la transenna
che limitava l'accesso alle auto

Via capra come si presentava a inizio anno scolastico. Per evitare questa situazione il Comune aveva consentito la posa di una transenna per limitare l'accesso alle auto a fasce orarie. Da qualche giorno è stata rimossa

Torna il problema della circolazione delle auto attorno alle sedi scolastiche, tante volte sollevato in città, che ha portato in alcuni casi, come in via XI febbraio, alla chiusura della strada negli orari di entrata – uscita degli alunni. Stavolta a far emergere le difficoltà sono  alcuni genitori della scuola Capra Plasio, dove da quest’anno scolastico gli ingressi sono stati diversificati per evitare assembramenti. Oltre al tradizionale portone d’ingresso in piazza S.Agostino, sono stati aperti per i flussi in entrata e uscita i portoni di via Plasio e via Capra, due vie molto strette e senza limitazioni alla circolazione delle auto. Come ci spiega una delle mamme, “a inizio anno scolastico avevamo fatto richiesta al Comune di chiudere via Capra al traffico nelle ore di entrata e uscita, visto che i bambini difficilmente si riescono a controllare, il marciapiede è stretto e sull’altro lato ci sono auto parcheggiate. Non avevamo ricevuto risposte formali, ma verso la metà di ottobre abbiamo avuto la sorpresa di trovare una transenna che impediva la svolta da via Plasio nelle fasce orarie indicate. Da qualche giorno, non sappiamo per quale motivo, la transenna è stata tolta. Dal Comune ci hanno spiegato che non sarebbe necessario limitare il traffico in quanto i bambini entrano ed escono a orari scaglionati. Ma in realtà l’orario scaglionato non porta ad una reale diminuzione delle persone in attesa: le famiglie arrivano comunque presto, magari per trovare parcheggio oppure perché hanno più figli con orari diversi. Di conseguenza il numero dei bambini, con genitori e fratelli, è abbastanza elevato”.

Il problema quindi si è riproposto come a settembre: auto che svoltano in un angolo a 90 gradi, con una visuale limitata, da via Plasio a via Capra, rischiando di investire genitori, passeggini, nonni e bambini difficili da contenere in una strada di pochi metri di larghezza. La transenna era  stata posizionata e poi rimossa dagli stessi genitori e appoggiata  contro il  muro una volta passato l’orario. “Tra l’altro – spiegano il genitori – gli orari indicati sul cartello erano fin troppo estesi per le nostre esigenze. Per l’ingresso ci basta una fascia oraria di una mezz’ora, tra le 7,50 e le 8,20 e altrettanto per l’uscita tra le 15,55 e le 16,15”.

La richiesta è dunque che venga regolamentato il traffico in questa via, magari anche con la presenza di un vigile come avviene in altre scuole. Sono due le classi che utilizzano il portone di via Capra, mentre cinque classi entrano ed escono da piazza S.Agostino e tre da via Plasio.

Non è la prima volta che proprio attorno a questa scuola viene sollevato il problema del traffico. Anni fa era stata posta la limitazione alle auto da via S.Omobono proprio per evitare l’accumularsi di auto e smog in piazza S.Agostino. Inoltre in questa zona confluiscono anche le auto provenienti da via Jacini dopo aver depositato gli allievi della Beata Vergine, con grossi problemi di congestione nei mesi invernali. Nonostante qualche correttivo, non è mai stato fatto nulla per definire una vera e propria ztl a fasce orarie in questo quadrilatero a vantaggio della salute e della sicurezza dei bambini.

Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti